Browsing "benessere"
Mar 1, 2014 - benessere    No Comments

Castellina in Chianti (SI): Olio Extra Vergine Sol d’Oro

E’ toscano il vincitore della categoria “olio fruttato intenso” alla dodicesima edizione del “Sol d’oro”, il concorso internazionale dell’olio extravergine di oliva, di Verona. Al concorso partecipano 10 Paesi con un totale di 250 campioni di olii extravergini di oliva, che vengono giudicati da un panel di 13 esperti internazionali.

All’olio di un’azienda toscana (di Castellina in Chianti – Siena) è andato il “sol d’oro”, ossia il più alto apprezzamento nella categoria “fruttato intenso”. Il “Sol d’oro” di Verona è considerato il più importante concorso oleario internazionale al mondo. L’assessore regionale all’agricoltura, Gianni Salvadori, ha commentato positivamente la notizia.

“Sappiamo – ha detto – che l’olio extravergine di oliva della nostra regione non ha rivali per gusto e qualità, ma riconoscimenti come questo sono importanti perchè contribuiscono a far conoscere a livello internazionale i nostri prodotti e a dissipare quei dubbi che campagne malevole comparse anche di recente sulla stampa hanno instillato nei consumatori.”

Feb 25, 2014 - benessere    No Comments

Castellina in Chianti (SI):: L’olio DOP Chianti Classico

Presentata a Siena la Carta dell’Olio DOP Chianti Classico

Un patto di filiera corta tra aziende olivicole e della ristorazione a Castellina in Chianti: questa l’essenza della Carta dell’Olio DOP Chianti Classico. Questo progetto, al quale hanno già aderito 9 esercizi di ristorazione e 7 aziende certificate presenti nel comune chiantigiano, è teso a incentivare il consumo e la promozione di olio d’oliva locale DOP Chianti classico e sostenere così la filiera olivicola locale. La formula è semplice e efficace: nei ristoranti aderenti saranno disponibili, a rotazione, tutte le etichette delle sette aziende olivicole aderenti, nel formato concordato di 250 ml.. Il tutto al “giusto prezzo” di € 5,50 per ogni bottiglietta.
http://www.oliodopchianticlassico.com/

Un patto di filiera corta tra aziende olivicole e della ristorazione a Castellina in Chianti: questa l’essenza della Carta dell’Olio DOP Chianti Classico. Questo progetto, al quale hanno già aderito 9 esercizi di ristorazione e 7 aziende certificate presenti nel comune chiantigiano, è teso a incentivare il consumo e la promozione di olio d’oliva locale DOP Chianti classico e sostenere così la filiera olivicola locale.

La formula è semplice e efficace: nei ristoranti aderenti saranno disponibili, a rotazione, tutte le etichette delle sette aziende olivicole aderenti, nel formato concordato di 250 ml..
Il tutto al “giusto prezzo” di € 5,50 per ogni bottiglietta.
http://www.oliodopchianticlassico.com/
Feb 20, 2014 - benessere    No Comments

Lucca: Premiata a Parigi per l’accessibilità

La Fondazione Banca del Monte di Lucca è stata insignita, mercoledì scorso (12 febbraio) a Parigi, dell’International Design for All Foundation Awards 2014, premio per la “Lega delle Città Storiche Accessibili”, voluto e promosso proprio dalla Fobdazione.

Il premio è stato accettato a nome della LHAC (Lega delle città storiche accessibili) da Maria Orejas, direttrice dei Network EFC, durante una cerimonia tenutasi nell’ambito dell’incontro “Urbaccess European Accessibility and Universal Design Exhibition”. Tra le 40 candidature provenienti da 10 paesi, la LHAC è stata nominata una delle cinque “migliori pratiche”, che eccelle in termini di impatto e implementa la progettazione per tutti.

Lanciata nel 2010, la LHAC mira a migliorare l’accessibilità dei centri storici e promuove lo sviluppo del turismo sostenibile, al fine di migliorare la vita quotidiana e il tempo libero delle persone con disabilità e delle loro famiglie, nonché di tutti i cittadini. Il progetto è contemporaneamente attuato da un gruppo di 11 fondazioni in 5 paesi europei, ognuno dei quali in collaborazione con le autorità locali dei 6 centri storici coinvolti: Avila (Spain) – Fundación ONCE, Lucca (Italy) – Fondazione Banca Monte di Lucca, Mulhouse (France) – Fondation Réunica, Fondation de France, Centre Français des Fonds et Fondations, Sozopol (Bulgaria) – Sozopol Foundation, Torino (Italy) – Fondazione CRT e Viborg (Denmark) – Realdania Foundation, Bevica Foundation, The Danish Disability Foundation and The Labour Market Holiday Fund.

Nel quinto anno di attività La LHAC si arricchisce di un nuovo award che evidenzia la validità di progettazione e collaborazione posta in essere dalle fondazioni.

loschermo

 

Feb 8, 2014 - benessere    No Comments

Capannori (LU): Comune virtuoso

Enrico Pace
cs-capannori-viaggi-virtuosi Pacchetti turistici che favoriscano l’incontro tra i territori e le comunità virtuose. Questo l’obiettivo del nuovo progetto di turismo sostenibile promosso dall’associazione Comuni Virtuosi, che come prima ha tappa avrà Capannori. Ritenuto dall’associazione comune virtuoso per eccellenza, Capannori ospiterà i visitatori ogni venerdì del mese di marzo alla scoperta dei luoghi delle buone pratiche, dal centro del riuso al distributore di latte crudo, dal negozio senza imballaggi ai sentieri dell’acqua pubblica.
Ogni incontro sarà preceduto da una lezione frontale degli amministratori che illustreranno ai partecipanti le principali linee guida ambientali adottate dal Comune. Partners dell’iniziativa anche Slow Food Travel e la condotta Slow Food di Lucca, cui sarà affidata la parte del progetto legata alla ristorazione: un pranzo a Km zero al ristorante I Diavoletti, depositario di un presidio Slow Food, e una merenda sostenibile servita a fine giornata dalla cooperativa Effecorta.Le tappe successive del viaggio saranno gli altri 73 comuni soci dell’associazione Comuni Virtuosi, che nel tempo hanno dimostrato che è possibile invertire la rotta di un modello di sviluppo altrimenti destinato alla distruzione dell’ecosistema. I cittadini interessati ad entrare a stretto contatto con queste realtà,m diverse nella declinazione delle buone pratiche ma simili per obiettivi e finalità, potranno conoscere direttamente tutte quelle realtà che hanno fatto scuola in campo ambientale: territori a consumo di suolo zero, paesi ricicloni, borghi a mobilità dolce, cittadine energeticamente indipendenti, comunità partecipate. Allo stesso tempo sarà possibile conoscere le bellezze di questi comuni, sia culturali che architettoniche e naturalistiche.

 

Feb 6, 2014 - benessere    No Comments

Buti (PI): La dieta mediterranea

 

Alimentare: a Buti (PI) protagonista la dieta mediterranea Convegni, degustazioni, show cooking, laboratori del gusto e corsi di assaggio, e molto altro per celebrare la dieta mediterranea, riconosciuta patrimonio immateriale dell’umanità dall’Unesco nel 2010. Questo l’obiettivo di ‘MedDiet Village. Il Villaggio della Dieta mediterranea’, manifestazione in programma a Buti dal 7 al 9 febbraio, promossa dall’associazione nazionale Città dell’olio e dalla Regione Toscana.

L’appuntamento è l’ultimo dei cinque grandi eventi del progetto strategico ‘MedDiet – Dieta mediterranea e valorizzazione dei prodotti tradizionali’, finanziato dall’Unione europea per promuovere la dieta mediterranea. La manifestazione è stata presentata oggi in Consiglio regionale dal consigliere  Pier Paolo Tognocchi insieme, tra gli altri, al sindaco di Buti Alessio Lari. Tra i tanti appuntamenti anche mercatini, dimostrazioni di antichi mestieri, spettacoli teatrali e pirotecnici, musica popolare e un convegno sul tema ‘La Dieta Mediterranea è uno stile di vita’.

Fra i partecipanti è prevista la presenza del presidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo Paolo De Castro e dell’assessore toscano all’agricoltura Gianni Salvadori. ”Con questa iniziativa – ha detto Tognocchi – si vuole educare al consumo consapevole e all’alimentazione sana. La dieta mediterranea è radicata nel nostro Paese e rappresenta un elemento di promozione del territorio. L’itinerario si conclude a Buti, piccolo borgo incastonato negli oliveti, il cui prodotto più tipico è l’olio che rappresenta una spinta nel mondo per i prodotti made in Toscana”.

Pagine:«123456789...20»