Mag 24, 2012 - Senza categoria    No Comments

Firenze: Alla Villa Romana


L’arte di Eleni Kamma riflette sui divari e sulle contraddizioni insite nelle strutture e nelle narrazioni culturali. Rielaborando sistemi di classificazione e strategie della descrizione e della tassonomia, l’artista analizza la relazione tra il cliché, il banale e lo stereotipo, il divenire della storia e la produzione di significato. Le sue opere più recenti riflettono su come le parole e le immagini possono coesistere e creare un significato, pur avendo su di esso un impatto disturbante; essere portatrici di senso, pur lasciando che il significato collassi apparentemente.

 

Il punto di partenza della mostra, il cui titolo è preso da un sonetto di Averardo Genovesi del 1838, è il film “Georgofili”*, un video HD della durata di 27 minuti prodotto nel 2012, frutto delle ricerche condotte da Kamma durante il suo soggiorno a Villa Romana tra il 2010 e il 2011 in qualità di artista ospite internazionale. “Georgofili” assembla voci dall’Italia provenienti da tempi diversi. L’antica tradizione toscana del duello verbale cantato, il “Contrasto”, eseguito con abilità dialettica dai poeti-performer Emilio Meliano e Realdo Tonti, affronta tematiche politiche e morali proprie dell’Italia contemporanea e incontra dialoghi a sfondo storico e didattico risalenti all’epoca del dispotismo illuminato, interpretati e commentati dai giovani attori italiani Lavinia Parissi e Marco Rustioni.

 

La mostra “From Bank to Bank on a Gradual Slope” presenta la premiere del film circondata da una selezione di oggetti disposti su scaffalature appositamente concepite per gli spazi espositivi di Villa Romana in collaborazione con l’architetto belga Breg Horemans. Porte e finestre dei saloni principali sono proiettate lungo il loro asse fino al punto in cui interferiscono le une con le altre. Questi punti di intersezione determinano l’assetto delle scaffalature componibili e flessibili.

 

La mostra è accompagnata da un’edizione stampata dello script di Georgofili progettata da Salome Schmuki. “From Bank to Bank on a Gradual Slope” invita esplicitamente lo spettatore a intraprendere un’esplorazione spaziale tra esperienza vissuta e una riflessione simultanea della Firenze contemporanea.

 

Nata nel 1973 ad Atene, Eleni Kamma vive e lavora tra Bruxelles e Maastricht. Nel 2007 è stata inclusa nella rosa di candidati del DESTE Prize e ha vinto il Premio Lissone. Tra le sue personali ricordiamo Enlever et Entretenir II, al WIELS di Bruxelles (2011), Enlever et Entretenir I, all’ HEDAH di Maastricht (2010) e Forgotten Ties, presso la galleria Nadja Villene di Liegi, (2009). Ha partecipato a numerose collettive quali Found in Translation, Chapter L, al Casino Luxembourg (2011), Expanded Ecologies. Perspectives in a time of emergency, presso il Museo Nazionale di Arte Contemporanea di Atene (2009), Freeze! Who is there? alla I Biennale Internazionale per Giovani Artisti di Mosca (2008), Chanting Baldessari, al Bonnefanten Museum di Maastricht (2008); ha esposto inoltre alla X Biennale internazionale di Istanbul, (2007), Other Spaces alla I Biennale di Arte Contemporanea di Salonicco: “Heterotopias” (2007).


Il film “Georgofili” è stato prodotto con il supporto di Mondriaan Fonds. La mostra di Eleni Kamma è stata realizzata con il sostegno del settore Cultura del Ministero della Cultura e dell’Educazione della Repubblica di Cipro.

 

* L’Accademia dei Georgofili è stata fondata nel 1753 a Firenze per favorire la scienza a beneficio dell’agricoltura.

Massa: Mario Ginocchi


RENATO BRUSCHI per toscanaoggi

I colori possono diventare suoni. Non è una forzatura linguistica, ma un processo comunicativo e conoscitivo che va sotto il nome di «sinestesia» e descrive la possibilità di percepire un fenomeno attraverso più sensi, da quello visivo a quello uditivo, dal tattile all’olfattivo.  Ed è proprio la «sinestesia», la chiave di lettura che si attiva di fronte ai quadri di Mario Ginocchi, massese «doc», con una lunga carriera artistica che inizia nel 1952, e si prolunga, rinnovandosi nel corso degli anni, con una sempreverde creatività, fino ad oggi.

Enfant prodige, inizia a disegnare e a dipingere, spinto da un istinto primordiale e puro, fin dalla tenera età, quando frequentava le scuole elementari, vincendo concorsi e ottenendo numerosi premi.

Dopo la formazione scolastica, all’Istituto d’Arte di Massa, si dedica alla pittura, più da autodidatta che da pedissequo studente. Ciò gli permetterà di modificare, senza troppe remore, il suo linguaggio artistico, passando da periodi in cui domina un’autentica rarefazione e deformazione della figura umana, a fasi nelle quali si affacciano alla coscienza interrogativi inquietanti, – «perché il dolore?», «cosa è la morte?» – che imprimono una svolta al modo di concepire e realizzare il volto, il corpo, lo sguardo dell’uomo, facendone, così, riassaporare la dignità creaturale che lo contraddistingue. Una costante è presente nelle sue opere: l’allergia a certe tinte forti, ai colori sgargianti e accesi, ai rossi carminio e ai gialli intensi, prediligendo le velature più smorzate o lo spettro più algido del verde e dell’azzurro.

Chi entra nella sua casa, che è anche il suo atelier e l’«osservatorio» da cui si guarda il  mondo e la società, si trova, all’improvviso, «scrutato» dalle opere che si sporgono dalle pareti della casa, posta nella centralissima via Dante, nel cuore della Massa antica, proprio ad un passo dal Duomo.

Sono volti, occhi, bocche, ma anche paesaggi, finestre spalancate sulla natura, figure allungate che rimbalzano dalla tela o dal legno o dalla carta, schizzati dai colori a olio, o da quelli a cera, dal carboncino, dalla china, a seconda della tecnica che, volta per volta, l’artista utilizza per corrispondere al meglio alla sua innata «verve espressiva».

Attraverso la cornice, a chi sosta dinanzi al contenuto che essa racchiude, come una candida aureola, si svelano scenari inattesi, veri e propri mondi separati, che abitano quel sostrato istintuale da cui trae forza la lingua artistica di Mario Ginocchi.

Ma sbaglierebbe chi pensasse alla sua pittura come ad una sorta di un universo parallelo e virtuale, lontano dalla realtà. Pur rimanendo chiuso nel suo spazio vitale, nella casa di Via Dante, l’artista ascolta il mondo che lo circonda, cogliendo in esso i sussulti e gli aneliti più reconditi che altri, nonostante una dichiarata intenzione realistica e oggettiva, non riescono, di fatto, a portare alla luce.

«Amo la mia terra – ci ha dichiarato –; vorrei che restasse come l’ho conosciuta quando ero bambino: un regno di bellezza e di armonia». Da questa passione deriva l’impegno civile di Mario, a difesa del territorio e della sua città, dalla quale si è allontanato soltanto per un breve periodo, negli anni della formazione artistica, frequentando la grandeur parigina. Un amore diretto, senza retoriche, che diventa nostalgia di una bellezza perduta.

E alla terra apuana, e in particolare all’acqua che sgorga dalle viscere delle montagne, Mario ha dedicato, recentemente, una mostra dal titolo inequivocabile, «Il richiamo dell’acqua»: quarantasette dipinti che raccontano la storia del fiume Frigido, dalla sorgente ai piedi del monte Sagro, fino alla foce, nelle spiagge di San Giuseppe Vecchio, rappresentandolo dall’interno, come se l’occhio del pittore fosse posto al di là dell’acqua, nei fondali del torrente, dentro le caverne e tra le fenditure della rocce, ad osservare, con sapiente perizia, il baluginare freddo e misterioso dell’elemento primordiale.

«Dobbiamo rispettare i nostri fiumi – racconta – e ascoltarli. Ci parlano di un mondo lontano e puro, carico di energia e forza simbolica. Ad un orecchio attento rivelano una musica celeste». E, a proposito di musica, Mario, da anni coltiva la passione di costruttore – «scultore» come è stato definito – autodidatta e geniale di strumenti musicali a fiato o a percussione, strumenti che ricordano i flauti di Pan, ma anche quelli a becco, e poi nacchere, hang, bongo, e creazioni originali, con legni diversi, frutto dell’intuizione e della capacità di entrare in empatia con culture lontane nel tempo e nello spazio. Una stanza della sua casa è destinata alla conservazione di questi manufatti, davvero straordinari per numero e bellezza.

«Vorrei che i giovani apprezzassero di più l’arte – afferma –; vorrei che si dedicassero alla fatica della creazione, con più assiduità. Il mondo sarebbe più sereno e in pace, perché dove c’è arte, bellezza, armonia, c’è rispetto reciproco».

Se è vero ciò che affermava Thomas Stearns Eliot, che «il progresso di un artista è un continuo sacrificio, una continua estinzione della personalità», chi ha fatto del colore la «ragione della sua vita», ha certamente qualcosa da dire alle nuove generazioni che cercano punti di riferimento e maestri cui ispirarsi. E Mario Ginocchi è uno di questi.

Sessant’anni di carriera artistica
Mario Ginocchi ha iniziato ad esporre nel 1953, con una «personale» al «Cenacolo Artisti Apuani» di Massa. Durante gli anni Sessanta è impegnato in mostre personali e collettive, a Massa e Carrara, fino al trasferimento a Parigi. Tra il 1968 e il 1973 espone in Versilia, a Viareggio, Marina di Pietrasanta ma anche a Prato, La Spezia, Camaiore, Lucca, alternando le mostre alla formazione artistica in Francia. Alla fine degli anni Settanta presenta delle «personali» a Grenoble e a Vienne (Francia). Negli anni Ottanta vengono presentati oltre ai quadri anche gli strumenti musicali che via via costruisce. Nel 1995 è a Venezia, quindi a Barcellona. Tra il 1996 e il 2000 espone a Santa Croce sull’Arno ma anche a Seravezza, Sarzana, Londra, Montignoso, Perugia, riscuotendo unanimi consensi di pubblico e critica. Nel 2005 nella sua città viene organizzata una mostra dal titolo «Suoni nel tempo. Le sculture sonore di Mario Ginocchi», con lo scopo di evidenziare l’attività dell’artista di costruttore di strumenti musicali.

 

Mag 24, 2012 - sport    No Comments

Livorno: La Regata YCL – Trofeo Challenge Porto Livormo

 

Lo Yacht Club Livorno,ha presentato la prima edizione della Regata YCL – Trofeo Challange Porto Livorno. Il primo di una serie di appuntamenti annuali che chiameranno a Livorno un pubblico di appassionati ed equipaggi provenienti da tutta Italia. Una occasione sportiva, ma anche un appuntamento culturale, che vede numerosi sostenitori, oltre allo YCL che la organizza, a partire dalla Capitaneria di Porto e da Assonautica. La conferenza stampa, che si è svolta ieri presso la prestigiosa sede dello YCL presso il Molo Mediceo del Porto di Livorno, ha visto la presenza di numerosi rappresentanti delle Istituzioni e degli sponsor. Roberto Piccini, Presidente del main sponsor dell’iniziativa, la soc.PortoLivorno2000 che gestisce nel porto di Livorno il terminal Passeggeri e Crocieristi, ha ricordato gli obiettivi della manifestazione e dei suoi sostenitori. “Livorno è una splendida città della Toscana ricca di storia e di saperi – ha dichiarato Piccini – e non deve dimenticare la sua vocazione turistica. Questa, come altri eventi culturali e sportivi, è un’occasione per richiamare in città un pubblico, non solo di livornesi, alla scoperta del suo patrimonio artistico, artigianale ed enogastronomico” . Piccini si è richiamato allo spirito marinaro della città che si conferma nelle tradizioni più antiche, come quella delle regate che si ricollegano alla storia del porto ma anche alla voglia, mai paga, dell’andar per mare dei livornesi. Una tradizione, quella marinara, che merita di essere valorizzata e diffusa. Occasione per ricostruire una identità collettiva oltre che come occasione di richiamo  turistico. 

La regata vede l’iscrizione di numerosi equipaggi che si cimenteranno in una gara per diverse classi, L’Iscrizione è aperta alla classe ORC, alla Classe IRC che sarà divisa in due gruppi e nella Classe Libera anch’essa divisa in due gruppi. Un premio speciale verrà attribuito all’equipaggio più meritevole, non solo per motivi sportivi.

La Festa, con un calendario ricco di appuntamenti avrà inizio sabato 26 maggio, nel pomeriggio, con l’inaugurazione della Mostra fotografica di Luisa Ferrari “Velieri fra Storia e Leggenda” presso la sede dello YCL. Domenica 27 maggio si svolgerà la regata sul percorso Livorno-Gorgona-Regata e in serata è stato programmato presso la sede dello YCL un momento conviviale aperto a tutta la città, rallegrato dallo spettacolo dall’eccezionale imitatore livornese Leonardo Fiaschi.

Nei giorni successivi saranno presentati alcuni volumi dedicati al mare con la collaborazione delle librerie di Livorno Gaia Scienza e Belforte, rispettivamente moderati da Giuseppe Mascambruno (30 maggio, ore 17) e Antonio Fulvi (29 maggio, ore 19).

Lunedì 27 maggio è dedicato agli incontri con le scuole: alle 14,30 la Scuola di vela dello YCL insieme ad asso nautica ed alla Capitaneria di Porto incontreranno le scuole cittadine per rispondere alle domande degli studenti. La manifestazione si rivolge infatti ai giovani per diffondere fera loro l’amore ed il rispetto per il “bene mare”. 

“La Regata YCL – Trofeo Challenger Porto di Livorno – ha spiegato il Comandante Sgherri in rappresentanza del Presidente dello YCL, Arch. Tommaso Spadolini – ha l’obiettivo di diventare, nell’arco di pochi anni, un importante appuntamento annuale di vela, di alto contenuto tecnico, che esalti, oltre alla passione per la nautica, la centralità del ruolo del porto di Livorno nel panorama marittimo italiano e la sua vocazione turistica. Ma non solo. Lo YCL si mette a disposizione di quanti, livornesi o non, vogliano collaborare per costruire opportunità, sia da un punto di vista sportivo che sociale, per quanti vogliono coltivare la passione per il mare, a partire dai corsi proposti dalla Scuola di Vela.” 

L’Autorità Portuale di Livorno a sua volta ha inserito nella sua programmazione la Regata alla quale parteciperanno le scuole vincitrici del Premio “Racconta il tuo porto”. Anche l’Istituto Nautico Cappellini e l’ITS Vespucci, oltre al ITS Marco Polo di Cecina, collaboreranno alla riuscita della manifestazione assicurando la presenza di alcuni studenti sia come partecipanti alla regata fra gli equipaggi o come fotografi o come hostess per l’accoglienza turistica. 

 

La Regata YCL – Trofeo Challenger Livorno Porto si affianca ad una manifestazione sportiva di grande successo: la Regata 151 miglia alla sua terza edizione che anche quest’anno porterà oltre cento barche nel Porto Mediceo. “Agganciare, la prima regata velica “tutta” livornese alla 151 Miglia – ha spiegato il dr. Roberto La Corte, patron della 151 Miglia  e sponsor della Regata YCL con l’azienda farmaceutica Pharmanutra produttore di Celadrin – darà maggiore risalto  ad ambedue le manifestazioni assicurando un pubblico non solo di velisti ma anche di curiosi e amanti della nautica e dello sport, a partire dai giovani livornesi che saranno direttamente coinvolti con gli eventi in programma”.

 

La prima edizione della Regata YCL Trofeo Porto Livorno ha avuto il patrocinio della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera e di Assonautica oltre alla collaborazione di Porto di Livorno 2000, Autorità Portuale, Corpo dei Piloti di Livorno, Cantieri Benetti, Pharmanutra, Hotel Gran Duca. L’Automobil Club Livorno ha dato la propria adesione premiando i primi tre classificati della Classe IRC gruppo B. La Società Porto di Livorno 2000 premierà i primi tre classificati della classe ORC, lo YCL premierà i primi tre classificati della classe IRC gruppo A mentre l’Autorità Portuale premierà i primi tre classificati della Classe Libera Gruppo A e della Classe Libera gruppo B. Un premio speciale verrà attribuito ad un equipaggio “speciale”: non solo, quindi, per meriti sportivi.

 

 

Mag 24, 2012 - un certo turismo    No Comments

Prato: Cosa c’è di bello (e di buono) in città e provincia


GIORNATA EUROPEA DEI PARCHI 2012

24 maggio 2012 Panorama Comune:Prato
Luogo ed info:Centro di Scienze Naturali – Via di Galceti, 74
Orario:h. 17

Visita guidata gratuita all’interno del parco ambientale e del Museo. Prenotazione obbligatoria.

In occasione della Giornata Europea dei Parchi l’ingresso al Centro di Scienze Naturali è gratuito: h. 9.30-12.30/15-19

 

TRE VOLTE CINQUE

Dal 5 al 25 maggio 2012 Comune:Montemurlo
Luogo ed info:Auditorium Centro Giovani – Piazza Don Milani

Uffcio Cultura Comune di Montemurlo tel. 0574-558569/67

Orario:tutti i giorni 15-19

Mostra di pittura degli artisti Giovanni Parrillo e Mazzi S. Maria.

 

L’AMBIENTE ATTRAVERSO L’OBBIETTIVO FOTOGRAFICO – INIZIATIVE AMBIENTALI 2011

Dal 7 al 25 maggio 2012 Comune:Montemurlo
Luogo ed info:Centro Visite Area Protetta del Monteferrato – Loc. Borghetto – Bagnolo

Uffcio Cultura Comune di Montemurlo tel. 0574-558569/67
Gruppo Fotografico Zoom Zoom tel. 335-6098255 info@zoomzoom.it

Mostra finale del corso fotografico nelle circoscrizioni. A cura del Gruppo Fotografico ZOOM zoom

 

INCONTRO CON MARCO MALVALDI

25 maggio 2012 Comune:Prato
Luogo ed info:Circolo La Libertà del 1945 – Via Pistoiese (Loc. Viaccia)

Circolo La Libertà del 1945 tel. 0574-812507

Orario:h. 21

Incontro con lo scrittore Marco Malvaldi.
Durante la serata lo scrittore presenterà il suo ultimo libro La carta più alta. La serata sarà allietata dalle letture sceniche dei gruppi teatrali Salto nel buio e Delle Rose e Delle Ortiche.

 

CONOSCERE IL SISTEMA SOLARE

25 maggio 2012 Comune:Prato
Luogo ed info:Circolo I Risorti – Via Firenze, 323 – La Querce

Circolo I Risorti www.irisorti.it info@irisorti.it
tel. 334-1695051

Orario:h. 21.30

Come si fa a conoscere i pianeti e distinguerli dalle stelle? Le conoscenze semplici ed elementari e piccoli segreti per rispondere a questa ed altre domande. Serata a cura di Roberto Dei.
Ingresso libero

 

LA FIERUCOLA DELLE BIGONGE

26 maggio 2012 Fierucola delle Bigonge Comune:Prato
Luogo ed info:Piazza Buonamici

Sig. Mauro Bernocchi tel. 328-5505389 0574-814210

Orario:h. 8-19

Ogni quarto sabato e seconda domenica del mese (eccetto, giugno, luglio e agosto) mercatino dei prodotti ecologici, biologici, naturali e dell’artigianato manuale.

 

GIOVANNIN SENZA PAURA

26 maggio 2012 Museo del Tessuto Comune:Prato
Luogo ed Info:

Museo del Tessuto
Via Santa Chiara, 24
0574-611503
www.museodeltessuto.it

Orario:h. 17

Spettacolo in due atti
Dai 5 anni in su

Con un vero e proprio lavoro di “contaminazione” alla più celebre novella, sono state legate altre fiabe meno note, tutte toscanissime, tr acui “Al lupo allupo” e “La Capra Ferrata”.
Lo spettacolo può offrire lo spunto per una riflessione sulle paure e spauracchi dell’infanzia, incoraggiando i bambini ad identificarli, esprimerli e superarli.

Durante l’intervallo sarà offerta la merenda a tutti i partecipanti

Ingresso gratuito per i bambini, € 4,00 per i genitori

Prenotazione obbligatoria

 

SPETTACOLO TEATRALE

26 maggio 2012 Comune:Montemurlo
Luogo ed info:Sala Banti, Piazza della Liberta, 2

Comune di Montemurlo
Servizio Cultura tel. 0574-558567

Orario:h. 18

Spettacolo per il saggio finale del laboratorio teatrale per ragazzi a cura dell’Ass. “I formaggini guasti”

 

MERENDA AL MUSEO

26 maggio 2012 Museo dell'Opera del Duomo - Chiostro Comune:Prato
Luogo ed info:Museo dell’Opera Del Duomo – Piazza Duomo, 49

Società Cooperativa Chora 333-2120734 coop.chora@gmail.com

Orario:h. 16-17.30

La storia di Prato si impara…a merenda! Un sabato pomeriggio inconsueto con visita alla sezione archeologica del Museo e merenda nel Chiostro per tutta la famiglia.
Prenotazione obbligatoria. € 7 a partecipante.  

 

ANTICHI GIARDINI: VILLA DEL PALCO

26 maggio 2012 Antichi Giardini Comune:Prato
Luogo ed info:Villa del Palco – Via Masso del Palco, 228 – Filettole

Info e prenotazioni tel. 333-1391777; 335-5714647; 347-8152387

Orario:h. 9.30

Dal giardino alla scuola di icone sacre

Visita con assaggio speciale di filiera corta € 7,00

Prenotazione obbligatoria

 

ANTICHI GIARDINI: VILLA DI JAVELLO

26 maggio 2012 Antichi Giardini Comune:Montemurlo
Luogo ed info:Villa di Javello

Info e prenotazioni tel. 333-1391777; 335-5714647; 347-8152387

Orario:h. 16

Il viale dei platani e delle ortensie dell’antica villa e fattoria.

Visita con assaggio speciale di filiera corta € 7,00

Prenotazione obbligatoria

 

AMICI D’ARTE: SEMINARIO VESCOVILE

26 maggio 2012 Comune:Prato
Luogo ed info:Seminario Vescovile – Via del Seminario, 22

Info: tel. 3455380186

Orario:h. 16

Apertura straordinaria del Seminario Vescovile. Percorrendo le stanze sarà presentata la storia di questa istituzione dedita alla formazione del clero diocesano. L’itinerario prevede la visita al refettorio, al dormitorio studenti, alle cappelle interne del seminario, ai luoghi della vita giornaliera e alla Chiesa di San Fabiano.

Ritrovo h. 16 davanti all’Ingresso del Seminario. Prenotazione obbligatoria.

Costo di partecipazione: € 5,00

 

 

CENTRO VISITE IN FESTA: TOCCA UN ALBERO

26 maggio 2012 Comune:Vaiano
Luogo ed info:Centro Visite Schignano

Info: tel. 339-1099498

Laboratori no stop:ù

– Crea il tuo albero ideale. Laboratorio creativo con multimateriali naturali e di recupero

– Laboratorio di energia per tutti. Realizzazione di un piccolo manufatto ad energia rinnovabile con materiali di recupero

Partecipazione gratuita

All’interno del Centro visite: Mostra dei laboratori. Esposizione degli elaborati delle scuole 2011-2012. La mostra sarà aperta anche domenica 27 maggio e domenica 3 giugno con orario 16-18

 

NOVECENTO

27 maggio 2012 Mercatino di antiquariato Comune:Montemurlo
Luogo ed info:Piazza della Costituzione

Comune di Montemurlo tel. 0574-558569

Orario:9-19

Ultima domenica del mese (eccetto agosto), mercatino dell’antiquariato e dell’artigianato.

 

COLLEZIONARE IN PIAZZA

26 e 27 maggio 2012 Mercatino antiquariato Comune:Prato
Luogo ed info:Piazza San Francesco

Associazione Il Penny 055-243188  339/5423347 penny@virgilio.it

Orario:9-19

Mostra-mercato del piccolo antiquariato e collezionismo.
Ogni quarto fine settimana del mese (escluso giugno, luglio e agosto).

 

SULLE TRACCE DI EMILIO BERTINI…PASSEGGIATA DAL MULINO SAETTI FINO ALL’ANTICA BADIA

27 maggio 2012 Casa del Mulino Montepiano Comune:Vernio
Luogo ed Info:

Associazione Culturale FareArte
335-5312904
www.farearteprato.it

Orario:h. 15.30

Camminata nei boschi di faggi e castagni del Mulino Saetti fino alla Fonte del Romito. Si incontreranno antichi mulini e la millenaria Badia di Montepiano dove si rifugiò il Beato Pietro, che ne fu fondatore.

Prenotazione obbligatoria

Ritrovo h. 15.30 allo Chalet del villeggiante a Montepiano

 

DONNE A CONFRONTO: LA BELLEZZA PER LORENZO BARTOLINI

Dal 27 gennaio al 27 maggio 2012 Veduta sul Palazzo Pretorio Comune:Prato
Luogo ed info:Palazzo Pretorio – Piazza del Comune

Comune di Prato tel. 0574-18361

Orario:lun.-ven. 16-19; sab. e dom. 10-13/16-19 chiuso martedì

In questo nuovo allestimento, la Filatrice è accompagnata da altre due opere, tra le più importanti del grande scultore pratese: i gessi della celeberrima Fiducia in Dio e della Ninfa Arnina, protagonisti della prima mostra monografica su Bartolini che si è appena conclusa alla Galleria dell’Accademia di Firenze e uno splendido modello in gesso della Contessa Marina Gurieva, la donna giovane e bella che richiama le eroine della mitologia classica.

Ingresso gratuito

 

DOMENICA AL MUSEO
VISITA ALLE MOSTRE: DONNE A CONFRONTO E IL BELLO E IL VERO

27 maggio 2012 Palazzo Pretorio Comune:Prato
Luogo ed info:Centro Storico di Prato
Orario:h. 16

Visita guidata gratuita alla mostra “Donne a confronto: la bellezza per Lorenzo Bartolini” al piano terra del Palazzo Pretorio e “Il bello e il vero” allestita nelle Antiche Stanze di Santa Caterina.

Prenotazione obbligatoria.

 

 

 

DOMENICA AL MUSEO: PALAZZO PRETORIO

27 maggio 2012 Veduta sul Palazzo Pretorio Comune:Prato
Luogo ed info:Centro Storico di Prato
Orario:h. 11

Visita guidata gratuita allo storico palazzo. Obiettivo dell’iniziativa è quello di incentivare le presenze nel cuore della città e favorire la conoscenza del patrimonio artistico.
Prenotazione obbligatoria.

 

 

 

PALCO SPRITZ 2: L’OPERA DEL MENDICANTE

27 maggio 2012 Comune:Montemurlo
Luogo ed info:Centro Culturale La Gualchiera, 7

tel. 349-4734105 334-3442621 www.gualchiera.it  gualchiera@gmail.com

Orario:h. 21.30

Dalle h. 19.30 apericena con Tambo bar e h. 21.30 inizio spettacoli.

Spettacolo teatrale a cura della Compagnia Teatro Riflesso

Spettacolo: € 7,00, apericena € 5,00, Spettacolo + apericena  € 10,00

 

PASSEGGIATA DELLE ORCHIDEE SPONTANEE IN LOC. CERRETO DI PRATO

27 maggio 2012 Comune:Montemurlo
Luogo ed info:

Proloco Montemurlo tel. 0574-558584 antonino.messina@teletu.it

Orario:h. 8.30

Passeggiata a cura del Gruppo Giros – Sez. Prato

Ritrovo in Piazza Don Milani – Rientro h. 13

 

COMMEMORAZIONE DI DI S. MARIA MADDALENA DEI PAZZI

27 maggio 2012 Comune:Montemurlo
Luogo ed info:Pieve di San Giovanni Decollato – Piazza Castello

tel. 0574-558584 Pro-Loco Montemurlo

Orario:h. 21

Concerto e letture in onore di S. Maria Maddalena dei Pazzi, suora carmelitana che visse a Parugiano nel 1500.

 

 

ESPOSIZIONE STORICA PERMANENTE

27 maggio 2012 Comune:Montemurlo
Luogo ed info:Via Montalese, 715-719

0574-720159; 0574-21943

Orario:h. 9-12/15-19

Apertura del Museo del Gruppo Storico di Ricerca “Linea Gotica 1943-1945”. Luogo della memoria che raccoglie reperti, mezzi, foto e documenti della seconda guerra mondiale nel territorio della Linea Gotica.

 

MOSTRA DEGLI ELABORATI

dal 12 al 27 maggio 2012 Museo dell'Opera del Duomo - Chiostro Comune:Prato
Luogo ed Info:

Museo dell’Opera del Duomo
Piazza Duomo, 49 – 59100 Prato
0574-29339 – fax 0574-445084

Orario:h. lun., gio., ven. 9-13/14.30-18.30; mer. 9-13; sab. 10-13/14.30-18.30; dom. e festivi 10-13 chiuso martedì

Mostra elaborati alunni che hanno partecipato alle attività didattiche organizzate dai Musei Diocesani nell’anno scolastico 2011-2012.

Inaugurazione 12 maggio h. 16

L’ingresso alla sola mostra degli elaborati è gratuito

 

 

ANTICHI GIARDINI: VILLA ORGANI

27 maggio 2012 Antichi Giardini Comune:Vaiano
Luogo ed info:Villa Organi – Faltugnano

Info e prenotazioni tel. 333-1391777; 335-5714647; 347-8152387

Orario:h.16

Alla ricerca dell’erba di meliloto: dell’erboristeria alla tradizione del miele, con la partecipazione dell’apicoltore Giovanni Verniani.

Visita con assaggio speciale di filiera corta € 7,00

Prenotazione obbligatoria

 

SGUARDI SUL MONDO:BOTSWANA

28 maggio 2012 Sguardi dal Mondo Comune:Prato
Luogo ed info:Sala Consiliare Circoscrizione Nord – Via VII Marzo, 15

Circoscrizione Nord tel. 0574-697711
Ass. L’Angolo dell’Avventura tel. 0574-571105 – 335-1420294

Orario:h. 21.15

Rassegna di proiezioni di immagini di viaggio e non solo.

Presentazione e foto di Deanna Micheloni
Dalle cascate Vittoria al delta del fiume Okawango, al Kalahari Orientale per un’immersione nella più bella, più ricca e più incontaminata natura africana.

 

POLITEAMA IN PRIMO PIANO
FINALE DEL CONCORSO/FESTIVAL EROTICANZONI

29 maggio 2012 Politeama Pratese - Cupola di Pierluigi Nervi Comune:Prato
Luogo ed info:Teatro Politeama Pratese – Via Garibaldi, 33
Orario:h. 21.15

Serata finale della prima rassegna sulla canzone d’autore a tema sull’erotismo. L’estro di Massimo Altomare e Mirko Guerrini con il PoliteamaPratese MusicLab insieme daranno vita a una serata unica, dove si ascolteranno le dieci canzoni estratte e si darà vita alla gara vera e propria, con tanto di premi e giuria specializzata.

 

 

IL MERCATO DI CAMPAGNA AMICA

30 maggio 2012 Comune:Prato
Luogo ed info:Via Zarini angolo Via delle Fonti c/o Parrocchia Madonna dell’Ulivo

Coldiretti Fi Po tel. 0574-514000; 055-323571
prato.po@coldiretti.it

Orario:8-12

Ongi mercoledì, vendita diretta dal produttore al consumatore. Garanzia di origine, sicurezza, qualità, tracciabilità, genuinità, territorialità, stagionalità, convenienza.

 

OPYUIA # 5
ORGIA # 5

30 maggio 2012 Comune:Prato
Luogo ed Info:

Centro per l’Arte Contemporanea “Luigi Pecci”
Viale della Repubblica, 277
0574-5317
www.centropecci.it

Orario:h. 21.30

Performance audiovisiva di MASBEDO in collaborazione con Lagash e Gianni Maroccolo.

Ingresso libero

 

OMAGGIO ALL’OPERA

31 maggio 2012 Comune:Prato
Luogo ed info:Refettorio Conservatorio S. Niccolò – Piazza Cardinal Niccolò

Info e prenotazioni: tel. 347-0032092 associazione.culturale@sniccolo.it

Orario:h. 21

Arie tratte dalle Opere di Verdi, Puccini, Rossini, Bizet e Bellini

Contributo di partecipazione: € 10,00.

 

L’AMBIENTE ATTRAVERSO L’OBBIETTIVO FOTOGRAFICO – INIZIATIVE AMBIENTALI 2011

Dal 26 maggio all’8 giugno 2012 Comune:Montemurlo
Luogo ed info:Auditorium Centro Giovani – Piazza Don Milani

Uffcio Cultura Comune di Montemurlo tel. 0574-558569/67

Mostra finale del corso fotografico nelle circoscrizioni. A cura del Gruppo Fotografico ZOOM zoom

 

UN BLITZ IN ARCHIVIO

Dal 17 maggio al 10 giugno 2012 Comune:Prato
Luogo ed info:Saletta Valentini – Via Ricasoli
Cassero Medievale – Viale Piave

Servizio Cultura Comune di Prato tel. 0574-1835021; 0574-1835152
www.portalecultura.prato.it/primavera2012

Orario:mer., gio., ven. e sab. 16-19; dom. 10-13/16-19

Contemporaneità e memoria nelle immagini fotografiche della città.
A cura di Aft e Ass. Blitz.

 

CONTROCORRENTE, RIVISTE E LIBRI D’ARTISTA DELLA POESIA VISIVA ITALIANA

Dal 22 aprile al 17 giugno 2012 Comune:Prato
Luogo ed Info:

Centro per l’Arte Contemporanea “Luigi Pecci”
Viale della Repubblica, 277
0574-5317
www.centropecci.it

Orario:Lun. – Dom. 10-19 chiuso martedìDal 30 maggio al 17 giugno 16-23 chiuso martedì

La prima mostra sull’editoria d’arte che legge la storia di questo movimento, che a Firenze ha avuto uno dei suoi più importanti centri di sviluppo, vista dal punto di vist degli editori e non più degli artisti o dalle opere. Un modo diverso di guardare all’esperienza del libro d’artista.

Saranno presenti opere di artisti quali Emilio Isgrò, Franco Vaccari, Eugenio Miccini, Luciano Ori, Lucia Marcucci.

Inaugurazione 21 aprile h. 17

 

PAOLO MEONI – EN PLEIN AIR

Dal 19 aprile al 19 giugno 2012 Comune:Prato
Luogo ed info:Galleria Die Mauer – Via Pomeria, 71
Dryphoto arte Contemporanea – Via delle Segherie, 33

Galleria Die Mauer tel. 340-9164407
Dryphoto Arte Contemporanea tel. 0574-603186

Orario:Galleria Die Mauer: Da mar. a sab. 11-20 o su appuntamentoDryphoto Arte Contemporanea da mer. a ven. 17-20 o su appuntamento

Doppia personale di Paolo Meoni.  L’artista mette a fuoco un percorso complesso legato sia al video che all fotografia in un gioco di rimandi interni che tentano di evidenziare i nodi essenziali della sua ricerca degli ultimi anni.

Inaugurazione 19 aprile h. 10 c/o Galleria Die Mauer, h. 20 c/o Dryphoto Arte Contemporanea
                      

 

MOVING IMAGE IN CHINA

dal 22 aprile al 29 luglio 2012 Centro per l'arte Contemporanea Luigi Pecci Comune:Prato
Luogo ed Info:

Centro per l’Arte Contemporanea “Luigi Pecci”
Viale della Repubblica, 277
0574-5317
www.centropecci.it

Orario:h. 10-19 chiuso martedìdal 30 maggio al 29 luglio 16-23 chiuso martedì

Vent’anni di video arte cinese.

La più completa retrospettiva dedicata alla video arte cinese con video di vario formato e durata realizzati da oltre cinquanta artisti.

 

ANNO DEL DRAGO

Dal 30 maggio al 29 luglio 2012 Dragone Comune:Prato
Luogo ed Info:

Centro per l’Arte Contemporanea “Luigi Pecci”
Viale della Repubblica, 277
0574-5317
www.centropecci.it

Orario:16-23 chiuso martedì

In occasione della Danza del Drago per i festeggiamenti del Capodanno secondo il calendario cinese, quest’anno sono stati invitati nove artisti, Andrea Abati, Stefano Boccalini, Michelangelo Consani, Leone Contini, Da Wing, Valentina Lapolla, Shou Li, Franco Menicagli, Robert Pettena, a lavorare in città.

Le opere in mostra non celebrano la Danza del Drago ma indicano le mille sfaccettature della realtà, dalla volontà di radicamento, all’orgoglio dell’appartenenza, dalla consapevolezza della decadenza del nostro continente all’auspicio di potersi ripensare al di là delle leggi di mercato.

 

“IN BOXES” DI MYRIAM CAPPELLETTI

Dal 28 marzo al 5 settembre 2012 Inn boxes Comune:Prato
Luogo ed info:Opera 22 – Via Pomeria, 64

tel. 0574-606812

Orario:mar.-ven. 12-15/20-23; sab. 20-23 chiuso lun. e dom.

Mostra a cura di Franco Bertini.

Inaugurazione 28 marzo h. 19.30

 

IL TESSUTO E’ TUTTO

Dall’11 marzo al 9 settembre 2012 Museo del Tessuto Comune:Prato
Luogo ed Info:

Museo del Tessuto
Via Santa Chiara, 24
0574-611503
www.museodeltessuto.it

Orario:Lun.-ven. 10-15, sab. 10-19, dom. 15-19 chiuso martedì

L’eccellenza assoluta della produzione tessile pratese contemporanea in mostra al Museo del Tessuto. Una grande mostra per evidenzialre il grande saper fare pratese. Un gesto di coraggio del distretto che, nel pieno della crisi, scommette sulla cultura come valore aggiunto di una produzione manifatturiera che per qualità ed inventiva assurge a vera e propria manifattura d’arte.
Un distretto che da polo internazionale di produzione della moda, rilancia la sua immagine come polo di produzione culturale sulla moda.

 

SKIM WORLD – A MUSHROOM IN THE MEADOW!

Dal 12 novembre al 10 settembre 2012 Mostra Skim Comune:Prato
Luogo ed info:Confartigianato Imprese Prato – Viale Montegrappa, 138

tel. 0574-656239 infocultura@prato.confartigianato.it

Mostra dell’artista Francesco Forconi, meglio conosciuto come Skim, che utilizza la tecnica della graffiti art di cui fu anticipatore l’americano Keith Harrings.

Ingresso libero

Inaugurazione 12 novembre h. 17.30

 
 
Mag 24, 2012 - Senza categoria    No Comments

Firenze: Luigi Ciampolini


E’stato un grande onore per l’ associazione Giovanni Papin ipotersi dedicare anima e corpo ad un personaggio di rilievo come Amerigo Vespucci nei 500 anni dalla sua nascita. Il navigatore, il contabile, lo scenziato ecc ecc…..! Un uomo, cosa che succede sempre nella rilettura delle vicende e dei personaggi storici, molto discusso e a volte controverso, amato e a volte messo in sordina; a volte definito nemico di Colombo e a volte quasi un suo confidente.
L’epoca che lo riguarda vede il fiorire dell’Umanesimo, il Rinascimento, le riforme religiose e il Savonarola, l’epopea della famiglia Medici e la Repubblica fiorentina; l’avvicinarsi del tramonto sulla centralità strategica ed economica del Mediterraneo, la Reconquista spagnola e il delimitarsi della potenza musulmana; la caduta dell’impero d’oriente; i viaggi e le scoperte e la rivoluzione di teorie e di studi fino ad allora dati per indiscutibili.
Per noi è stato importante organizzare una rassegna d’incontri che potessero parlare di Vespucci sotto varie angolazioni, sia per la complessità del personaggio, sia per quella del suo tempo, sia per il valore che abbiamo voluto dare in questi ultimi secoli all’uomo.
Il primo incontro ha rappresentato un po’ l’inaugurazione della rassegna ed ha registrato gli interventi del presidente del Comitato”Amerigo Vespucci a casa sua”Prof. Paolo Ruffilli e alcuni degli altri suoi componenti come il prof. Maurizio Maggini e il Principe Ottaviano de Medici di Toscana di Ottajano. Gli incontri successivi si sono svolti in due chiese poco conosciute come quella dei Pretoni in Via San Gallo concessaci gentilmente dall’Associazione Maestri cattolici e quella dei Templari in Via Faenza, grazie alla Scuola Lorenzo de Medici.

Per noi è stato un onore essere patrocinati dal Consiglio Regionale della Toscana, dalla Provincia e dal Comune di Firenze, in rappresentanza del quale abbiamo avuto ospite il nostro socio onorario, presidente del Consiglio Comunale Eugenio Giani. Anche i Centri Unesco con la prof.sa Stringa hanno voluto concederci il loro patrocinio morale. Molte associazioni come La Lega Navale di Prato, Simone Bartolini dell’Igm e l’Associazione Modellismo e Storia ci hanno fornito aiuto logistico e contributi intellettuali , in più con elementi centrali , per le esposizioni che sono state allestite in occasione degli incontri. Altre associazioni come gli Amici del Foulard e molti altri artisti hanno partecipato all’esposizione a tema con quadri e foulard di grande valore stilistico. Tra i pittori e i fotografi: Raffaele Masiero Salvatori, Prof.sa Antoni, Rosie Lawrence, Giuseppe Ciccia, Benedetta Gori, Damiano letizia, Kiyoko Hirai.
Il maestro Matteo Romoli con la Scuola Omnicomprensiva di Prato“Curzio Malaparte” ci ha allietato con incontri musicali , intonati ad un contesto contemplativo come quello che le chiese dove avvenivano gli incontri ci ispiravano. Interessante e divertente il contributo dell’Associazione Teatro territorio che ha fatto sorridere il pubblico con la rappresentazione dei dialoghi tra Amerigo Vespucci e suo padre. Molto gradito, l’incontro per la chiusura della rassegna con il Concerto del Coro della Martinella: il famoso canto del “Signore delle Cime “ci è sembrato adatto a celebrare ogni grande viaggiatore.
Un particolare ringraziamento al Prof. Franco Cardini e al Prof. Brunetto Chiarelli, Al prof. Carlo Lapucci, al dott. Mauro Annese e al Prof. Riccardo Pratesi, all’ing. Alessio Chiaramonti, Prof.Enrico Nistri e il Prof.Carli eIl prof. Patrizio Borella .
Tutto questo è stato possibile anche per la presenza di sponsor come Affarimmobiliari, Carrozzeria Andrea & Vincigliata, i Cantucci di San Lorenzo e Moka Yuma.

Dopo la giornata introduttiva abbiamo organizzato 4 incontri a tema che sono stati definiti come i 4 elementi dell’Universo, secondo la concezione occidentale; ogni elemento ha rappresentato una serie di argomenti e di modalità di analisi usata per conoscere il navigatore. L’Associazione ha voluto quindi rispettare quelli che sono i canoni fondamentali per studiare un fenomeno storico. Abbiamo voluto ancora una volta tentare un avvicinamento della cultura alle persone e non affontare l’argomento da un punto di vista cattedratico e forse, spesso anche un po’ noioso!
Le riviste fiorentine amavano rileggere la storia e gli eventi anche da punti di vista molto differenti dalle vulgate ufficiali e l’obiettivo era quello di stimolare il dialogo e anche e il confronto; In tutte le riviste fiorentine anno convissuto anime politiche e artistiche diverse e tutto questo è stato possibile perché si sarebbe conservato per tanto tempo in esse, un unico obiettivo: creare l’uomo nuovo, che attraverso la cultura si sarebbe avvicnato alle istituzioni e alla politica con una maturità e una consapevolezza superiore che lo avrebbe accompagnato di fronte a qualunque dubbio o incertezza.
Quello che la cultura può provocare, spesso è la caduta dei luoghi comuni, dei pregiudizi infondati e non confutati, delle superstizioni pericolose, di forme spirituali contaminate ecc ecc. Scoperte geografiche e scientifiche come quelle di Colombo, Vespucci e Da Verrazzano sono state esattamente veicoli di rivisitazione profonda, di concetti, di spirito e di dinamiche psicosociali non indifferenti. A volte la cultura legata a scoperte, rivoluzioni ed evoluzioni di fenomenologie culturali su larga scala può provocare dei veri traumi nelle masse e anche negli spiriti più evoluti e sensibili! A volte la cultura può distruggere fino a raggiungere i meandri più nascosti del sapere di un uomo o degli usi e delle tradizioni di un popolo; Questo succede se la sua trasmissione avviene senza un metodo condiviso e senza un apporto di tipo spirituale, sia che si tratti di un credo religioso che di un concetto filosofico o di appartenenza ad una definizione comune. la cultura in genere può diventare pericolosa se gestita da chi preferisce pensare che non esistano e non occorrano metodi educativi per formare le generazioni future e le classi dirigenti di un paese; soprattutto se essa non viene fatta scorrere attraverso questi fenomeni. Quando sentiamo di dover fare riaffiorare concetti come identità o cultura della nostra terra, signifca che stiamo perdendo tutto questo e il modo migliore è quello di rispolverare l’interesse, la curiosità e l’esperienza. Il concetto si esprime benissimo attraverso la famosa frase: impara dal passato, vivi il presente e sogna per il futuro……!

Luigi Ciampolini