Carrra: La marrmoteca initolata a Giulio Conti

Il Consiglio di Amministrazione di Internazionale Marmi e Macchine Carrara Spa, su proposta del presidente Fabio Felici, ha deciso di intitolare a Giulio Conti, primo presidente e fondatore della società, la sala conferenze della Marmoteca, uno dei gioielli del centro Direzionale dove si tengono molti degli eventi dedicati allo studio e all’approfondimento delle problematiche del marmo in una struttura dedicata proprio alla promozione e rappresentazione dei materiali lapidei.

“Credo che ricordare Giulio Conti intitolandogli uno dei luoghi dove tradizionalmente, nell’ambito delle nostre attività, si parla di marmo e dei problemi legati ad un settore che Conti conosceva come pochi – dice Fabio Felici, presidente di IMM/CarraraFiere – sia doveroso soprattutto perché si trova all’interno di una struttura e di una società che è nata grazie alla sua intuizione e al suo lavoro. Anche nell’ambito dei ruoli che ha ricoperto successivamente, sia come presidente della Camera di Commercio sia come Sindaco di Carrara, Giulio Conti è sempre stato vicino alla nostra società e attento alla sua attività e al lavoro di quanti operano all’interno dell’azienda e siamo convinti che questo sia il miglior modo per tenere viva la sua memoria”.

La cerimonia ufficiale per l’intitolazione della sala si terrà nelle prossime settimane alla presenza dei famigliari.

 

 

 

Mar 28, 2015 - a volte ritornano    No Comments

Pisa: I segni della Guerra

 

grandeguerra bluLa Fondazione Palazzo Blu, nell’ambito delle iniziative legate alla commemorazione del centenario della Prima Guerra Mondiale, dedica una mostra al conflitto che ha inaugurato e segnato profondamente il XX secolo.

Per ricordare questo evento e per offrire anche alle giovani generazioni, che per loro fortuna non hanno vissuto eventi così drammatici, elementi di conoscenza e riflessione, la Fondazione Palazzo Blu, con il contributo della Fondazione Pisa, promuove,dal 28 marzo al 5 luglio 2015, la mostra dal titolo “I segni della guerra. Pisa 1915-1918: una città nel primo conflitto mondiale”. La Curatela scientifica della mostra è affidata al Prof. Antonio Gibelli, ordinario di Storia Contemporanea all’Università di Genova e studioso di questo periodo, che si avvale della collaborazione del Prof. Carlo Stiaccini e del Dr. Gian Luca Fruci, per le ricerche di archivio.

Attraverso documenti, lettere, fotografie, cimeli e ricordi, un adeguato e vivace apparato didascalico ricostruirà ed illustrerà come sono stati vissuti gli anni di guerra, dalle “giornate radiose” alla mobilitazione dei combattenti (la loro vita e la loro sorte, le loro immagini e lettere), l’impegno materiale ed intellettuale del territorio in relazione alle richieste della guerra (la vita in città con il lavoro femminile, gli ospedali, l’aeroporto e le scuole di volo, l’Università e l’azione della Chiesa e di un grande prelato) ed infine, alla memoria ed alle celebrazioni dei caduti.

La mostra è l’occasione per proporre ai visitatori lettere e cartoline che i soldati pisani scrissero durante la guerra dal fronte: scritture piene di nostalgia per l’ambiente domestico e di aspettative per la fine del conflitto, quasi mai di ardori bellicosi, che pure avevano animato le aspettative della vigilia specialmente nelle classi medie e superiori, con forti richiami alla tradizione risorgimentale.

 

INFORMAZIONI

Sito web: www.palazzoblu.it
Infoline: Tel. +39 050 220 46 50 | info@palazzoblu.it
Ufficio stampa: Fondazione Palazzo Blu | Tel. 050 220 46 11 | Mail: segreteria@palazzoblu.it

I

Mar 28, 2015 - teatro    No Comments

Scandicci (FI): Il Teatro Sotterraneo

 

Il Teatro Studio Mila Pirelli di Scandicci ospita oggi e domani una serie di appuntamenti in occasione dei festeggiamenti per i 10 anni di attività del gruppo fiorentino Sotterraneo.DIECISOTTOZERO, questo il nome della manifestazione, prende avvio questo pomeriggio alle ore 18 con “Corso di sopravvivenza”, incontro a ingresso libero che vedrà come protagonisti Goffredo Fofi, Stefano Laffi e Enzo Ferrara. A seguire, alle ore 21, lo spettacolo “Post-it” porterà sul palco Sara Bonaventura, Iacopo Braca, Matteo Ciccarelli e Claudio Cirri. I quattro performer impostano un funerale consapevole dello stare sulla scena, agendo per sottrazione.
Il 28 marzo invece Teatro sotterraneo presenta il suo recente lavoro “BE NORMAL! DAIMON PROJECT”, scritto da Daniele Villa, con Sara Bonaventura e Claudio Cirri (nelle foto di Emiliano Pona). Lo spettacolo si configura come una riflessione su precariato, crisi e sopravvivenza quotidiana, temi senza dubbio molto attuali.
Per concludere in bellezza, sabato dalle ore 23, si potrà ballare grazie ai dj set di Marco Santambrogio e Leonardo Mazzi. Via ai festeggiamenti! (Giulia Testa)
Pagine:«123456789...2348»