Giu 9, 2012 - musica divina    No Comments

Firenze: Musica da camera al Sun Festival

Il Festival del Sole, in ogni sua edizione in dieci anni ha sempre posto molta importanza alla musica da camera dedicandole ogni anno almeno un appuntamento specifico e, in questa edizione, più che mai, figurano nella programmazione concertistica quattro appuntamenti da camera imperdibili con grandi artisti in concerto.

Il 13 giugno un concerto con un ensemble da camera, l’Orchestra da Camera Fiorentina, diretta da Giuseppe Lanzetta, che accompagnerà i solisti Anna Tifu, Valentina Lisitsa e Sergej Nakariakov in brani di Vitali, Haydn e Shostakovic.

Il 15 giugno sarà la volta del duo per voce e pianoforte, con Susan Graham e Malcom Martineau che proporranno un insolito repertorio che parte dalla musica antica fino ad arrivare e brani moderni.

Anche il progetto Bach Plus Waller, previsto per il 16 giugno, ha un sapore cameristico: seppure la prima parte vede l’esecuzione da parte di Nigel Kennedy della seconda sonata per violino solo di Bach, la seconda parte della serata avrà in programma brani del grande jazzista di Harlem arrangiati da Kennedy per violino, chitarra, basso e percussioni. Ma soprattutto emblematica è la performance del 17 giugno con una voce recitante, un ensemble musicale, l’apporto di spezzoni di video arte.

 

MUSICA – 13 GIUGNO

Mercoledì 13 giugno 2012, 20:30 – Teatro della Pergola

Concerto

Anna Tifu, violino
Valentina Lisitsa, pianoforte
Sergei Nakariakov, tromba
Giuseppe Lanzetta, direttore
Orchestra da Camera Fiorentina 

Per questo appuntamento il Festival del Sole ospita una parata di astri nascenti, fortemente emergenti, della musica, musicisti che già si sono imposti sulla scena internazionale e dei quali si sentirà sempre più parlare. A cominciare da Sergei Nakariakov, considerato il più grande virtuoso mondiale della tromba, definito “il Paganini della tromba” per le sue incredibili doti tecniche. Talento precoce (tenne la sua prima esibizione in pubblico all’età di soli quattro anni) è un musicista dal grande  virtuosismo unito a classe e sensibilità, sterminati i premi ricevuti. E ancora il “fenomeno You Tube”, la pianista ucraina Valentina Lisitza, vero caso di “viral” star con punte di 40 milioni di contatti in rete (utenti ai quali chiede addirittura talvolta di scegliere il programma di alcuni suoi concerti) e concerti sponsorizzati da google. Last but not least, la violinista sarda Anna Tifu, definita da Salvatore Accardo, suo maestro e mentore,  “uno dei talenti più straordinari che mi sia capitato di incontrare”. In programma brani di Mozart, Haydn, Vitali e Shostakovich. Ad accompagnare i solisti l’Orchestra da Camera Fiorentina diretta dal suo direttore e fondatore Giuseppe Lanzetta.

MUSICA – 15 GIUGNO

Venerdì 15 giugno 2012, 20:30 – Teatro della Pergola

Recital

Susan Graham, mezzosoprano 
Malcolm Martineau, pianoforte

Il mezzosoprano Susan Graham, celebrità dell’opera e del recital, dotata di talento e versatilità, presenterà al pubblico (UNICA DATA ITALIANA) un viaggio tra le pagine più belle del repertorio canoro: un concerto che spazierà tra i generi musicali più diversi: dai lieder iniziali, passando attraverso il jazz e terminando col musical.

Programma vario dunque, un vero e proprio viaggio attraverso la storia del repertorio vocale, adatto a quest’artista dallo strabiliante talento, dalla voce fortemente espressiva e dalle avvincenti doti di recitazione che l’hanno portata a interpretare i ruoli più prestigiosi del repertorio tra il XVII e XX secolo. Soprannominata “il mezzosoprano preferito d’America” dalla rivista Gramophone, vincitrice di numerosi premi è stata nominata nel 2004 vocalist dell’anno dal Musical America, e, a sottolineare la sua ormai conclamata notorietà, nel 2006 Midland, la città del Texas di cui è originaria, dichiarò il 5 settembre “Giorno di Susan Graham” in perpetuo.  

Al pianoforte Malcolm Martineau, partner abituale di Susan, conosciuto come uno dei più validi pianisti accompagnatori della sua generazione, vanta numerose collaborazioni con cantanti di fama internazionale.

MUSICA – 16 GIUGNO

Sabato 16 giugno 2012, 20:30 – Teatro della Pergola

Concerto

NIGEL KENNEDY presents
BACH PLUS…

Un programma totalmente anticonformista  quello della superstar internazionale del violino Nigel Kennedy che inaugura al Tuscan Sun Festival il suo tour mondiale di assolo di Bach, seguito da adattamenti di proprie opere scritte per violino, chitarra, basso e percussioni. Il concerto inizia con la partita per violino solo in la minore; successivamente, si uniscono a lui sul palco un chitarrista acustico, un batterista ed un contrabbassista per eseguire arrangiamenti a cura di Kennedy delle musiche del leggendario Fats Waller. Il virtuoso ed eclettico violinista britannico, che da 25 anni continua a infiammare la scena musicale col suo talento indiscusso e la vastissima creatività, col suo ultimo progetto, dal nome “Bach Plus Fats Waller”, regalerà al festival molto probabilmente una delle serate più memorabili, anche considerato l’assoluto embargo che vuole mantenere rispetto al concerto.

MUSICA e TEATRO – 17 GIUGNO

Domenica 17 giugno 2012, 20:30 – Teatro della Pergola

Concerto

John Malkovich e i Technobohemians

John Malkovich, voce
Ksenia Kogan, pianoforte
Maxim Vengerov, violino
Anna Tifu, violino
Nina Kotova, violoncello
e amici

 

Dopo gli illustri ospiti hollywoodiani delle scorse edizioni, quest’anno è la volta di John Malkovich, attore del grande schermo e di teatro, produttore, regista di fama mondiale. Una serata che nella tradizione ormai degli ultimi Tuscan Sun Festival si annuncia come uno show decisamente insolito e totalmente inedito. Una voce recitante, un ensemble musicale, l’apporto di spezzoni di video arte. Factory of Silence è una piéce scritta dallo scultore spagnolo Juan Munoz nel 2000, le musiche invece sono di Alberto Iglesias, il quale firma tutte le colonne sonore dei film di Almodovar. Una pièce decisamente insolita in cui si intrecciano diverse forme d’arte, musica, teatro, videoarte. Si tratta di un testo denso di mistero e di cupe minacce, dal forte spessore narrativo, la musica di Alberto Iglesias incrocia vari generi, gli stessi silenzi e i rumori fanno parte dell’azione scenica. Il silenzio è considerato un prodotto stillato dai macchinari che producono il tempo e una minaccia che aleggia attorno al canto di Orfeo, lanciato verso la luce.

In scena anche la pianista Ksenia Kogan, i violinisti Maxim Vengerov, Anna Tifu e la violoncellista Nina Kotova, per un programma che comprende anche l’ultimo ‘radiogramma’ di Iglesias, A Registered Patent, (messo in musica da Iglesias proprio insieme a John Malkovich), la musica di Philip Glass dal poema “anti-guerra” Whichita Vortex Sutra, di Allen Ginsberg, e il Souvenir de Florence di Tchaikovsky, che concluderà il concerto.

 

 

Call center biglietteria: +39 055 7476610

Orari di apertura: dal lunedì al sabato 10:00-18:00

www.tuscansunfestival.com

 


Firenze: Musica da camera al Sun Festivalultima modifica: 2012-06-09T12:24:42+02:00da freguggia12
Reposta per primo quest’articolo

I commenti sono chiusi.