Dic 1, 2014 - beghe    No Comments

Carrara: Concorrenza: porchettaro oscura negzio

Dietro al banco della porchetta c'è...
Dietro al banco della porchetta c’è il negozio Gabrielli

Se il banco della porchetta oscura uno dei negozi storici della città. Polemiche alla fiera di Sant’Andrea, a Carrara. La nuova riorganizzazione delle bancarelle, che le ha fatte passare da 270 a 163, ha provocato  anche una riasegnazione dei posti. La conclusione è che ieri mattina lo storico negozio Gabrielli, da trentacinque anni in via Roma, si è visto completamente “tappato” da un maxi camion di porchetta e hot dog.

“Una situazione paradossale – spiega la contitolare – con l’ombrello non avevo neppure lo spazio per il passo. Dall’interno del negozio non si vede non solo la strada, ma neppure il cielo”.

E così davanti al negozio “oscurato” sono arrivati i vigili, l’assessore alle Attività Produttive Fabio Traversi e l’architetto Bessi. Dall’amministrazione è arrivata anche una spiegazione: “Con la riassegnazione dei posti della fiera si scelgono le metrature da occupare, in base alla legge regionale. Quindi quel camion non sarebbe fuori legge”.

Ma da Palazzo civico è arrivata comunque una mediazione: grazie alla collaborazione di una altro commericante, che ha un banco di pentole, di dimensioni decisamente più ridotte, per la mattinata di lunedì, verrà effettuato un cambio. Con attenzione anche a ristabilire i varchi per gli accessi ai negozi”.

Intanto per il negozio Gabrielli è stata una domenica in stile bunker: l’attività è rimasta aperta, in occasione della fiera. “Lo facciamo per la città, perchè chiudere non sarebbe giusto”-

A. Vivoli

Carrara: Concorrenza: porchettaro oscura negzioultima modifica: 2014-12-01T14:10:00+01:00da freguggia12
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento