Browsing "alta cultura"
Set 10, 2014 - alta cultura    No Comments

Lucca: Alla Fondazione Ragghianti

 Ferve l’attività della Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti, che rilancia una raffica di iniziative a partire da settembre. Oltre al progetto in cantiere della campagna di censimento degli stemmi e arredi gentilizi di alcuni palazzi storici della città per il loro recupero e restauro, la Fondazione annuncia una serie di incontri sull’arte, organizzati dal suo comitato scientifico, nell’ottica di un’apertura e collaborazione con altre istituzioni e iniziative culturali che abbiano precisi e significativi riferimenti con la storia culturale e artistica della città di Lucca e con l’intento di permettere ai lucchesi di conoscere la propria storia.
Il primo incontro sarà venerdì 26 settembre alle 17,30 nella sala conferenze di San Micheletto, con la conferenza su Jacopo Ligozzi pittore in mostra alla galleria Palatina di Firenze fino al 28 settembre prossimo.

Tra gli incontri annunciati, da sottolineare quello di sabato 8 novembre nel quale verrà presentato il volume Scoperta armonia. Arte medievale a Lucca dedicato all’avvocato Giovanni Cattani presidente della Fondazione Ragghianti dal 1997 al 2011, a cui si dedicò con impegno e passione e che fu il più convinto e prezioso sostenitore delle iniziative della fondazione dedicate al medioevo lucchese e l’incontro del 5 dicembre dedicato alla moglie di Ragghianti e sensibile e apprezzata storica dell’arte Licia Collobi.

dìlucca

Set 9, 2014 - alta cultura    No Comments

Firenze: Cenacoli fiorentini

Un ciclo di quattro eventi sul senso del gesto e dell’umano. Nato da un’idea di Virgilio Sieni per la citta’ di Firenze, il progetto si articola nei quattro Cenacoli fiorentini di San Salvi, Fuligno, Sant’Apollonia e Ognissanti, in cui sono custoditi gli affreschi di grandi maestri del Rinascimento come Andrea del Sarto, Perugino, Andrea del Castagno e Domenico Ghirlandaio. Spazi preziosi e ricchi di storia che diventano la dimora di una riflessione sul corpo e sul senso di frequentazione dei luoghi. Il pubblico sara’ chiamato a pensare le azioni e attraversarle, richiamandosi a una pratica che apre un dialogo visivo tra la scena della danza e quella dei grandi gli affreschi. Il progetto guarda al tema del corpo e all’origine della figura nell’umano attraverso Il ciclo della Passione nel racconto evangelico. Prenotazione obbligatoria. Ingresso Libero.

undo

 

Set 6, 2014 - alta cultura    No Comments

Firenze: Alla Fondazione Stensen

 

Il binomio naturale-artificiale (natura-artefatto) rappresenta sicuramente una tra le coppie concettuali maggiormente coinvolte nel processo di trasformazione della natura in atto e dal potere acquisito dall’uomo di intervenire direttamente nella costituzione genetica degli organismi viventi. Quello tra naturale e artificiale, infatti, è un rapporto che, fin dalle origini, filosofia, scienze umane e teologia hanno posto alla base della loro propria indagine e riflessione. A stabilire i limiti tra la natura e l’artificio, intesi anche come possibile prevaricazione dell’uomo sulla natura, erano le grandi forze della tradizione e del pensiero filosofico, teologico, metafisico occidentale. Il limite era sostanzialmente una forma di ordine, ossia, l’ordinamento necessario del mondo a cui l’agire umano doveva adeguarsi. Con gli sviluppi delle tecno-scienze e della cultura contemporanea invece, sembra emergere l’incertezza, se non addirittura l’impossibilità di ogni limite di questo genere: i confini tra naturale e artificiale tendono a sfumare e a non più distinguersi, in quanto tutto diventa intaccabile, dominabile e nulla rimane come naturale e quindi come intrinsecamente inviolabile. In questa direzione tutto diventa artificiale. Sorge allora un interrogativo ineludibile: ci stiamo avviando effettivamente verso una situazione in cui cade la distinzione tra naturale e artificiale? Con quali conseguenze e prospettive?

Sabato 11 ottobre 2014, ore 15:30
1) GENI NATURALI E GENI ARTIFICIALIcreazione in laboratorio di nuove basi artificiali del codice genetico umano
Paolo VEZZONI (Dirigente di Ricerca dell’Istituto di Ricerca Genetica e Biomedica del CNR di Milano)
2) LE PROBLEMATICHE ETICHE E GIURIDICHE della ricerca sul codice genetico umano
Barbara BOTTALICO (Avvocato, Max Weber Fellow, European University Institute, Docente a contratto, Università Statale di Milano)

Sabato 18 ottobre 2014, ore 15:30
1) OLTRE LA TERAPIA GENICA: la modifica dell’organismo vivente
Paolo VEZZONI (Dirigente di Ricerca dell’Istituto di Ricerca Genetica e Biomedica del CNR di Milano)
2) LA RIPRODUCIBILITÀ DI PEZZI DEL MONDO BIOLOGICO – implicazioni bioetiche e sociologiche
Andrea CERRONI (Università di Milano-Bicocca)

Sabato 25 ottobre 2014, ore 15:30
1) MENTE E COMPUTER
Giuseppe TRAUTTEUR (Università degli Studi di Napoli Federico II)
2) NATURALISMO – La ‘dissoluzione’ della normatività e dei confini tra scienza e filosofia
Federico LAUDISA (Università di Milano-Bicocca)

 

Set 1, 2014 - alta cultura    No Comments

Firenze: Alla Fondazione Stensen

Venerdì 5 settembre
La riapertura della stagione
Serata con brindisi, per darvi il bentornato e raccontarvi le novità che bollono in pentola
 

Giovedì 11 settembre
Emma Bonino e Domenico Quirico
Due ospiti d’eccezione, per parlare di Siria e Medioriente

Stensen|CINEMA

Le cose belle di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno (Ita 2013, 88′)
Il film indipendente italiano rivelazione di questa estate. Un gioiello di sensibilità che racconta quattro ragazzini napoletani, prima bambini poi giovani adulti, alle prese con i loro sogni e desideri. Basato su un documentario girato 13 anni fa, i registi hanno ritrovato i protagonisti di allora raccontandone l’evoluzione personale e lavorativa.

Per un pugno di dollari di Sergio Leone (Ita 1964, 100′)
La Cineteca di Bologna ci ha abituati negli ultimi mesi ai grandi restauri della storia del cinema. Questo non fa eccezione, anzi! Vedere i titoli di testa con la musica di Morricone in sottofondo e gli orizzonti sconfinati respirare sul grande schermo è già un’emozione. La Trilogia del Dollaro firmata Sergio Leone accompagnerà il nostro settembre. Una proiezione pomeridiana in italiano e una il martedì sera in versione originale inglese sottotitolata, con un’introduzione storica.

Everyday Rebellion di Arash e Arman Rihai (Au, Ch 2013, 118′)
Reportage sulle proteste pacifiche dei cittadini di tutto il mondo basato su un progetto crossmediale. In programmazione dall’11 settembre.

Stensen|CULTURA

L’11 settembre, per l’anniversario dell’attentato alle Torri Gemelle, alle ore 18.00 avremo ospiti l’Onorevole Emma Bonino, profonda conoscitrice delle politiche internazionali, e il reporter Domenico Quirico, che ha raccontato il suo sequestro in Siria nel libro Il Paese del Male. Un incontro su America, Europa e Medioriente 13 anni dopo, a cui seguirà un aperitivo solidale organizzato dai volontari di Oxfam e in serata la proiezione del film Everyday Rebellion.

Per maggiori informazioni visita il nostro sito
PROGRAMMA

venerdì 5 settembre
brindisi inaugurale (ore 21)
Le cose belle (a seguire) con il regista Giovanni Piperno – in collaborazione con Festival dei Popoli

sabato 6 settembre
Le cose belle (ore 17.15 – 21.00)
Per un pugno di dollari (ore 19.00)

domenica 7 settembre
Le cose belle (ore 17.15 – 19.00 – 21.00)

martedì 9 settembre
Le cose belle (ore 17.15 – 19.00)
Per un pugno di dollari (ore 21.00) vo ing sott ita – con presentazione storica

mercoledì 10 settembre
Le cose belle (ore 17.15 – 19.00 – 21.00)

giovedì 11 settembre
America, Europa e Medioriente 13 anni dopo
Dialogo tra Emma Bonino e Domenico Quirico (ore 18.00) modera Luciano Bozzo
aperitivo solidale a cura dei volontari di Oxfam (a seguire)
Everyday Rebellion (ore 21.00 )

Ago 12, 2014 - alta cultura    No Comments

Lucca: Napoleone da Parigi a Lucca

 

Ottava edizione delle conversazioni estive del progetto “Da Parigi a Lucca: il gusto di vivere al tempo di Napoleone e Elisa”, ideato da Roberta Martinelli e realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Fondazione di Livorno, con la collaborazione del Comune di Lucca e della Provincia di Lucca e del Cineforum Cinit Ezechiele 25,17.

Lle tre conversazioni che si terranno nel chiostro di San Micheletto (Lucca), nell’ormai consueto appuntamento di fine estate cui tutti sono invitati per scoprire particolari poco noti della vicenda umana, storica e talvolta epica dell’Imperatore, che più di molti altri continua a farsi amare o odiare, e le cui innovazioni segnano tutt’oggi profondamente anche la vita moderna.

Appuntamento lunedì 18 agosto alle 21,30 per “Soldati a 4 zampe: nati con e senza la camicia”, di Velia Gini Bartoli e Simonetta Giurlani Pardini, martedì 19 agosto alle 21,30 con “Intrigo internazionale a Sant’Elena. Un governatore, un medico e l’Imperatore”, di Peter Hicks, docente universitario di storia, storico e responsabile delle relazioni internazionali della Fondation Napoléon di Parigi, e mercoledì 20 agosto sempre alle 21,30 per “Un regista alle prese con Napoleone. Abel Gance e il suo film leggendario”, di Pier Dario Marzi.

Il progetto “Da Parigi alla Toscana” (http://napoleoneeilsuotempo.wordpress.com) è nato nel 2007 sulla scia del rinnovato interesse verso il periodo napoleonico lucchese e toscano, stimolato dalle mostre e dal lavoro realizzati a partire dal 2002 dalla dottoressa Roberta Martinelli a Palazzo Ducale, e comprende iniziative che si svolgono durante tutto l’anno in diversi luoghi della Toscana (Lucca, Livorno, Elba). Ultima lunga collezione di eventi che annovera anche la recente mostra che Roberta Martinelli e Velia Gini Bartoli hanno curato ed allestito al Musée de l’Armée di Parigi, dal titolo “Avec Armes et bagages. Dans un mouchoir de poche” (26 ottobre 2012 – 13 gennaio 2013; 238 oggetti esposti, con la partecipazione di 25 soggetti tra musei, biblioteche internazionali e raccolte private), nata in seguito alla mostra “Mito e Bellezza” (Lucca, 2009-2010), e che ha ispirato un nuovo filone di studi internazionali sul rapporto tra l’Imperatore e il costume.

Come di consueto, al termine della serata sarà possibile gustare qualcosa di fresco gentilmente offerto dalla Pasticceria Pinelli.

loschermo

Ago 9, 2014 - alta cultura    No Comments

Castelvecchio P. (LU): Alessio Boni legge Pascoli

 

Sarà Alessio Boni l’ospite d’eccezione dell’edizione 2014 della notte di San Lorenzo dedicata a Giovanni Pascoli, che si svolgerà il 10 agosto alle 21.15 nella Casa museo di Castelvecchio (Info 348-7505767), in provincia di Lucca.

Boni reciterà alcuni dei versi più significativi di Pascoli, accompagnato dal grande compositore Bruno Canino. “Abbiamo raccolto undici poesie tratte da Myricae e Canti di Castelvecchio – racconta l’attore – al centro ci sarà ovviamente il ‘X Agosto’. Mi colpisce del poeta il suo immaginario sconfinato. Anche quando si chiude a Barga, riesce a creare miliardi di immagini, a spaziare in una strofa dai mari alle stelle”.

“Recitare Pascoli nei suoi luoghi familiari è emozionante. Mi lascio molto influenzare dai posti in cui mi trovo. Sono stato nella casa di Dostoevskij a San Pietroburgo, in quella di Leopardi a Recanati, non potevo rinunciare a questo invito, nonostante questo periodo di lavoro intenso”.

Boni sta infatti girando a Palermo la nuova serie di Raiuno La catturandi, sulla tema della lotta alla mafia, dove interpreta la parte di un cattivo. E lo attendono il thriller Respiri, un docufilm in Brasile girato nelle favelas, la ripresa dello spettacolo teatrale Il visitatore e la fiction sempre per Raiuno Il ritorno di Ulisse.

@LoSchermo

Giu 26, 2014 - alta cultura    No Comments

Firenze: Alla Villa Romana

18.30 Talk di Mikhail Karikis e Valerio del Baglivo
19.30 Inaugurazione con performance del Coro di Voci Bianche – Società Corale Guido Monaco di Prato
21.00 DJ Set di Gea BrownLa mostra presenta – per la prima volta in Italia – un nuovo corpo di lavori che l’artista ha prodotto a partire dal complesso contesto naturale, storico e socio-economico della cosiddetta Valle del Diavolo, in Toscana. Elemento nodale del progetto è l’omonimo film, che ritrae l’orchestrazione di un’occupazione ludica di quel che resta dei villaggi operai e dei siti industriali loro adiacenti.

Oltre al film, la mostra include una serie fotografica e un film in Super8 che catturano le visioni che i bambini, interpellati sul futuro dei villaggi abbandonati, hanno disegnato, nel corso di un workshop con l’artista. Il corpus dei lavori comprende anche un vinile intitolato 102 Years Out of Synch in cui la fanno da protagonisti le leggende legate al luogo, i riferimenti letterari e cinematografici dell’Inferno di Dante e il suo immaginario acustico – e un gioco in scatola progettato dall’artista come attivatore di processi decisionali e come strumento di analisi dei dilemmi e dei conflitti che fanno eco alle più diffuse preoccupazioni sul futuro di questa regione.

La mostra, organizzata da Villa Romana in collaborazione con Radio Papesse, è accompagnata dal catalogo Children of Unquiet, progetto grafico di Heartfelt Studio, edizioni future perfect.

Children of Unquiet è supportato da Arts Council England, Art Sheffield 2013, Toscanaincontemporanea 2013 – Regione Toscana, Comune di Pomarance. L’omonimo film è stato commissionato da Art Sheffield 2013.

Maggiori informazioni sulla mostra: office@villaromana.org

MIKHAIL KARIKIS è un artista greco che vive e lavora a Londra. La sua pratica interdisciplinare deriva da una lunga ricerca sul ruolo del suono e della voce nell’emergenza di quel senso di collettività che lega e dà forma alla vita delle persone, alla loro identità professionale, sfidando allo stesso tempo le convenzioni politiche e culturali dominanti. Il suo lavoro è stato presentato ed esposto di recente alla Biennale di Sydney (2014), alla Tate Britain (2014); alla Aichi Triennale, Giappone (2013); a Manifesta 9, Belgio (2012); nel Padiglione Danese, 54ma Biennale di Venezia (2011).

Pagine:«123456789...51»