Browsing "arte antica"
Giu 26, 2012 - arte antica    No Comments

Empoli (FI): Jacopo Chimenti

 
 
 
 
COMUNICATO STAMPA

La mostra fiorentina Bagliori dorati. Il Gotico Internazionale a Firenze 1375 – 1440 (Galleria degli Uffizi, 19 giugno – 4 novembre 2012) vede esposte due importanti opere del Museo della Collegiata di Sant’Andrea di Empoli, La Pietà di Masolino e La Madonna con bambino e donatore di Bicci di Lorenzo. 
Di fronte a questa assenza, la Parrocchia della Collegiata, il Comune di Empoli e la Galleria degli Uffizi, in accordo con la Soprintendenza e grazie al contributo della Fondazione Cassa di risparmio di San Miniato, hanno pensato di ospitare nel museo empolese, per alcuni mesi, un’opera di Jacopo Chimenti da Empoli, artista a cui la ittà è particolarmente legata e che ha celebrato nell’importante mostra del 2004. 

Il martirio di Santa Barbara arricchirà dunque le sale del museo, permettendo un interessante percorso che comprende anche L’incredulità di San Tommaso e L’Allegoria dell’Immacolata concezione. 
Per presentare alla città questo prestito da parte della Galleria degli Uffizi, mercoledì 18 luglio alle 21,30 si terrà nel Chiostro del Convento degli Agostiniani, all’interno di Apritichiostro, una conversazione con Antonio Natali (Direttore della Galleria degli Uffizi), Cristina Gnoni Mavarelli (Soprintendenza BAPSAE di Firenze, Pistoia e Prato), Elena Testaferrata (Responsabile Musei e Beni Culturali Comune di Pistoia). Parteciperanno il Sindaco di Empoli Luciana Cappelli, il Proposto della Collegiata di Sant’Andrea don Guido Engels e il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato Antonio Guicciardini Salini. 


Museo della Collegiata di Sant’Andrea 
piazza della Propositura – Empoli (FI) 
Da martedì a domenica ore 9-12 e 16-19 
Durante il mese di luglio il museo rimarrà aperto anche tutti i martedì e i giovedì dalle 21,30 alle 23,30 
Ingresso libero

 

undo
Giu 21, 2012 - arte antica    No Comments

Firenze: Il dolce potere delle corde

l Dolce Potere delle Corde Orfeo, Apollo, Arione e Davide nella grafica tra Quattro e Cinquecento

La mostra è dedicata alle immagini di un oggetto: lo strumento a corda. Come tutti gli strumenti, esso richiede l’intervento della mano per adempiere alla sua funzione. Solo così si crea il suono delle corde, che poi, invisibile e incorporeo, pervade lo spazio, riempiendolo di armonia.
Il potere dello strumento a corda di creare armonia ha ben poco di magico, piuttosto esso ha a che fare con le regole della misurazione e delle proporzioni note sin dagli esperimenti di Pitagora con il monocordo, e valide ancora oggi. Tuttavia, l’atto di suonare uno strumento a corda non può essere considerato un procedimento meccanico, né tantomeno può essere eseguito da chiunque.
Le opere esposte mostrano quattro dei più famosi musicisti, tre personaggi mitici e un re dell’Antico Testamento: Orfeo, Apollo, Arione e Davide. Tutti suonano uno strumento a corda ed è evidente come sia proprio quell’oggetto sonoro a determinare la vita di ciascuno di essi. Viceversa, le loro figure e la loro storia influenzano la concezione dello strumento come simbolo dell’armonia in generale: con il suono della lira Orfeo ammansisce gli animali feroci e induce alla commozione persino le divinità degli inferi; il citaredo Apollo dirige le muse e con esse i suoni del cosmo; Arione placa il mare in tempesta e attira il delfino che lo salverà, mentre Davide con la sua arpa riesce a calmare la melancolia di re Saul.

Oltre a essere icone dell’armonia, simili rappresentazioni degli strumenti risultano documenti indispensabili anche per la storia della musica, poiché forniscono informazioni sulla loro costruzione e sulla prassi musicale dell’epoca. In questo senso, la presente mostra si pone in linea di continuità ideale con un’esposizione del 1952, la Mostra di strumenti musicali in disegni degli Uffizi, che in Italia costituì la prima rassegna dedicata alla rappresentazione degli strumenti musicali.

La mostra, curata da Susanne Pollack, ricercatrice presso il Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut, afferente al Dipartimento del Direttore Prof. Gerhard Wolf, suggella la tradizionale e prolifica collaborazione tra questo istituto e il Gabinetto Disegni e Stampe, diretto dalla Prof.ssa Marzia Faietti. La sua organizzazione ha grandemente beneficiato delle competenze, del vivace dialogo e scambio scientifico che intercorre ininterrottamente tra gli specialisti di entrambe le istituzioni. La collaborazione trova la sua massima espressione nel catalogo della casa editrice Olschki, al quale partecipano tramite saggi, brevi contributi e schede tecniche, studiosi di diversi dipartimenti del KHI, collaboratori del GDSU e alcuni esperti esterni.

INFO:
Data Inizio:21 giugno 2012 
Data Fine: 23 settembre 2012 
Luogo: Firenze, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi
Firenze, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi 
Città: Firenze 
Indirizzo: Via della Ninna 5 
Provincia: (FI) 
Regione: Toscana

Fonte: Ministero dei Beni Culturali

 
abacus
 
 

Giu 18, 2012 - arte antica    No Comments

Firenze: Bagliori dorati

GALLERIA DEGLI UFFIZI

Piazzale Degli Uffizi 1 (50122)
+39 0552388651 , +39 0552388694 (fax)
direzione.uffizi@tin.it
www.polomuseale.firenze.it/uffizi
 
 
 
 
Le sale del piano nobile della Galleria degli Uffizi ospiteranno nel 2012 un’importante esposizione che vuole ricostruire il panorama dell’arte fiorentina nel periodo mirabile e cruciale che approssimativamente va dal 1375 al 1440.
Per restituire il clima colto e prezioso di quella lunga stagione, verranno esposti accanto a dipinti celebrati da secoli altri pregevolissimi ma finora poco conosciuti al grande pubblico, così come sculture lignee e marmoree, codici miniati, lavori d’arte sacra e profana: creazioni tutte di sommo pregio e di assoluta rilevanza storica, provenienti da prestigiose istituzioni museali pubbliche, nonché da collezioni private italiane e straniere.
 
vernissage: 18 giugno 2012. h 17.30
editoreGIUNTI
ufficio stampaCAMILLA SPERANZA
curatori: Antonio NataliEnrica Neri LusannaAngelo Tartuferi
autori: Beato AngelicoSpinello AretinoFilippo Brunelleschi,Lippo d’AndreaFrancesco d’AntonioGentile da Fabriano,Arcangelo di ColaMariotto di CristofanoVentura di Moro,Tommaso di ser Giovanni di Mone Cassai detto il Masaccio,Agnolo GaddiLorenzo GhibertiMichelozzoLorenzo MonacoGherardo StarninaGiovanni ToscaniPaolo Uccello,Antonio Veneziano
patrocini: Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana
Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze
Galleria degli Uffizi
Firenze Musei

Ente Cassa di Risparmio di Firenze

genere: arte antica, collettiva

exibart