Browsing "fotografia"
Set 26, 2014 - fotografia    No Comments

Arezzo: V ArezzoEFotografia

La quinta edizione di Arezzo&Fotografia, curata dall’ Associazione Fotografica Imago, la cui inaugurazione è presso il cinema Eden domani 26, si presenta attraverso 15 spazi espositivi distribuiti nel centro storico per tracciare un originale iter visivo nello scenario urbano.

 

Foto di Dimitri Dimitracacos Arezzo&Fotografia 2014

Foto di Dimitri Dimitracacos Arezzo&Fotografia 2014

 

Più di 500 opere esposte di oltre 80 autori nazionali e internazionali, tra cui la fotografa russa Larisa Pedentchouk in “Human Emotion in motion” con immagini dei ballerini del Bolshoi Theatre’ di Mosca, 6 visionari fotografi della Austin State University del Texas con le foto in “Six by Six” (Sei per Sei), Dimitri Dimitracacos che presenta le sue  seducenti “Reflections”, “La Gendarmeria del Vaticano” con immagini del corpo di polizia del  Papa con gli scatti di Marco Bruni, Antonio Losco,Moreno Purgatori, Andrea Scartoni 4 fotografi dell’Associazione Fotografica Imago e  l’artista italo-americano Frank Dituri esporrà la mostra “In Arezzo”insieme ai propri studenti  della L.A.B.A. (Libera Accademia di Belle Arti) di Firenze.

foto di Andrea Scartoni Arezzo&Fotografia 2014

foto di Andrea Scartoni Arezzo&Fotografia 2014

L’ evento comprende inoltre interessanti iniziative collaterali tra cui una serie di workshop sulla fotografia di glamour e pin‐up, sulla fotografia con foro stenopeico (fotografia senza obiettivo) e attività pratica dalla costruzione della macchina fino allo sviluppo in camera oscura.

foto di Frank Dituri Arezzo&Fotografia 2014

foto di Frank Dituri Arezzo&Fotografia 2014

Vi saranno anche conferenze e incontri con gli artisti.

foto di Franco Fontana Arezzo&Fotografia 2014

foto di Franco Fontana Arezzo&Fotografia 2014

foto di Six by Six Arezzo&Fotografia 2014

foto di Six by Six Arezzo&Fotografia 2014

Il direttore di Arezzo&Fotografia Antonio Losco si è espresso così:

“Anche per questa nuova edizione abbiamo lavorato duramente per organizzare una manifestazione che sia all’ altezza delle aspettative. Come Associazione Fotografica Imago il nostro impegno è orientato alla promozione, valorizzazione e diffusione della fotografia quale forma artistica di espressione, ed è mosso dalla volontà di diffondere la passione per quest’arte visiva a una platea sempre più vasta. Arezzo&Fotografia è il principale strumento per realizzare la nostra missione”.

Gli ingressi alle mostre e tutti gli eventi, ad eccezione dei workshop, sono gratuiti.

 

 

 

– See more at: http://www.artslife.com/2014/09/25/arezzofotografia-2014-dal-269-al-510/#sthash.7d8l3s49.dpuf

Set 23, 2014 - fotografia    No Comments

Lucca: 10mila click

Lodovico Poschi Meuron
guardacosaesuccesso-video-andareoltresipuo-10mila-views-220914  
Il videoclip, diretto da Domenico Raimondi art director del progetto artistico di solidarietà, girato nelle colline di Montecarlo, racconta una festa in piscina in cui bambini, ragazzi e adulti si divertono insieme azzerando le differenze e le diversità. Protagonisti del video anche il team di Andare Oltre si può e alcuni giurati che si sono prestati con simpatia al progetto.
Un mix coinvolgente ed energico… “Guarda cosa è successo” ha ora il compito di promuovere e lanciare la volata alla grande mostra d’arte di dicembre 2014 che sarà allestita nelle prestigiose sale di Palazzo Ducale a Lucca: 1.000 mq di esposizione e 103 opere d’arte che saranno battute all’asta benefica il 27 dicembre.
Set 21, 2014 - fotografia    No Comments

Arezzo: Claudio Vinci

L’esposizione, a cura di Danielle Villicana D’Annibale, ospitera’ circa venti sublimi fotografie recenti, tutte inedite ed esposte per la prima volta ad Arezzo. L’installazione includera’ una selezione di lavori straordinari, ispirati da tre delle piu’ belle province italiane, Arezzo, Siena e Grosseto, tutti e tre citta’ toscane che senza dubbio vantano tra i piu’ sensazionali paesaggi sul pianeta. Il catalogo che accompagnera’ la mostra e’ creato dalla curatrice, e abbellito da una recensione di Stefano Giommoni. Claudio Vinci: fotografo apprezzato, dal 1988 Vinci lavora come fotografo professionista ad Arezzo, e gode una carriera che si allunga oltre ventisei anni, esercitando un’esperienza nel campo che risale a oltre trentacinque anni. Osservatore perspicace, Vinci e’ come un’aquila che vola alto e osserva le semplici bellezze, inquadra delle poesie, e respira i splendidi panorami col quale si unisce e si fonde, diventando un insieme col paesaggio e gli elementi. Sincero e con gusto immacolato, lui prende ispirazione dal ricco patrimonio italiano e celebra la bellezza che secoli e generazioni precedenti hanno coltivato con attenzione, amore e passione. Con questa nuova serie di immagini, lui rende omaggio al piu’ grande artista di tutti i tempi: Madre Natura. Un’anima umile con una disposizione gentile, il fotografo e’ dotato di un’innata abilita’ di catturare momenti di gloria e perfezione. Affascinato da tre dei quattro elementi, Vinci osserva e documenta la magica danza mistica dove la terra, l’aria e l’acqua interagiscono insieme in piena armonia. Nuvole maestose galleggiano nell’aria, creando amichevoli ombre, alterando la luce in una maniera avvincente, illuminando il terreno modellato dalla mano paziente e diligente del uomo. Ulivi potati con eleganza, orgoglio e perfezione scultorea, incastonati nelle colline ondulanti. Sliding doors, le nuvole che si muovono repentinamente attraverso il cielo, la brezza che fruscia nel paesaggio toscano in simbiosi con la luce d’orata, come se fosse miriadi di opportunita’ da afferrare, e prosperita’ da coltivare. Come ha spiegato il fotografo Vinci, questa bonta’ l’ha raccolta, queste sliding doors, queste porte scorrevoli ricche di opportunita’ le ha attraversate, con la scelta di soffermarsi sulla professione di fotografo, grazie a degli incontri convincenti che l’hanno fatto avvicinare al mondo affascinante della fotografia negli anni 70. Tra le fotografie in mostra create nei mesi di luglio e agosto 2014, notiamo ulivi, campi di grano, balle di paglia, laghi, remote case di campagna isolate, e suggestivo legno depositato dal mare sulle rive. Il tutto raffigurato con maestria.  Ingresso libero.

undo

 

Set 17, 2014 - fotografia    No Comments

Cortona (AR): Toscani on the move

 

Toscani On The Move a Cortona: contest fotografico per i TNM

I Toscani nel Mondo e l’associazione ONTHEMOVE in occasione della quarta edizione del festival internazionale “Cortona On The Move fotografia in viaggio” lanciano l’iniziativa “Toscani nel mondo: story telling del viaggio di una vita”, promossa attraverso la media partnership di Repubblica Firenze e l’ hashtag #toscanionthemove.

Tutti i toscani nel mondo sono invitati a partecipare, inviando dal 15 agosto 2014 al 15 ottobre 2014, le foto del viaggio che ha iniziato la storia della loro emigrazione. L’obbiettivo è creare uno storytelling collettivo di migliaia di toscani, divenuti cittadini di altri paesi ma profondamente legati alle loro origini.
Oltre alle immagini e alle storie verrà ricostruita una mappa che mostrerà dove i toscani si sono stabiliti, esportando la cultura della propria terra nativa. Le immagini inviate potranno essere nel loro formato originale o il risultato di una scansione o l’oggetto di una foto scattata con il proprio smartphone e dovranno essere accompagnate da un testo di max 500 battute che racconti brevemente la storia e le tappe del viaggio di emigrazione.

L’iniziativa ha un duplice obbiettivo: portare alla luce le memorie dei Toscani Nel Mondo e raccontare i Toscani Nel Mondo contemporanei.
Tutto il materiale raccolto sarà pubblicato sul sitohttp://www.toscaninelmondo.org e una selezione di esso sarà pubblicato in una gallery settimanale sul portale del quotidiano locale della Repubblica Repubblica.it Firenze. Il materiale che racconta la memoria dei Toscani Nel Mondo sarà esposto in unamostra fotografica.

Una giuria composta da Nicola Tiezzi, presidente dell’associazione culturale ONTHEMOVE, Nicola Cecchi, vicepresidente vicario dell’associazione Toscani nel Mondo e da Arianna Rinaldo, direttore artistico del festival Cortona On The Move, valuterà le immagini e premierà la miglior storia partecipante con un viaggio e un weekend per 2 persone a Cortona (Arezzo).

Istruzioni e regolamento
• Invia una o più foto rappresentative del viaggio che ti ha fatto diventare un Toscano nel mondo
• Racconta la tua storia o quella di un tuo parente con un testo di 500 caratteri dove includi anche da dove sei/è partito e dove sei/é arrivato.
• Tutte le storie che arriveranno saranno pubblicate sul sito di Toscani Nel Mondo
• Ogni settimana le migliori storie verranno pubblicate sul sito del quotidiano Repubblica Firenze
• Il Toscano nel Mondo che invierà l’immagine più significativa del suo viaggio sarà premiato con viaggio e un weekend a Cortona per due persone.

Per informazioni e per partecipare: http://cortonaonthemove.co

Set 17, 2014 - fotografia    No Comments

Lucca: Instantphotoshow

Sabato 20 settembre, alle 17,30 presso il museo Must di Palazzo Guinigi, sarà inaugurata la mostra in cui saranno esposte le 250 foto e verranno annunciati i 15 autori, 3 per ogni categoria, che si sono distinti durante la sfida fotografica.

Quest’anno il tema era il cibo: un argomento molto importante che non solo deve essere inteso come nutrimento, ma anche come ricerca del benessere, forma artistica o di valorizzazione delle tradizioni locali e delle sue genti.

Prima dell’inaugurazione ci sarà una passeggiata con l’associazione Guide in Rete,#instawalkips2014, che inizierà alle 15,30 in Piazza Bernardini, davanti la “pietra del Diavolo”. Iscrizioni: bit.ly/instawalkips2014

La mostra è stata organizzata dall’associazione no-profit S.i.p.s.i. in collaborazione con Studio Wasabi (comunicazione, gestione e sviluppo web) e la Cooperativa Linketto (allestimento e gestione mostra) inoltre la community locale Instagram,@IgersLucca, è tra i media partners.

@LoSchermo

Set 13, 2014 - fotografia    No Comments

Carrara: Paesaggio antropologico

a cura di Laura Cherubini

Francesco Jodice
Carolina Sandretto
Corinna von der Groeben

Inaugura sabato 13 settembre 2014, presso Blu Corner, spazio no-profit per l’arte contemporanea di Carrara, Piazza Alberica, la mostra Paesaggio antropologico a cura di Laura Cherubini. Per questa occasione saranno esposte una trentina di opere di tre fotografi delle ultime generazioni: Francesco Jodice, Carolina Sandretto e Corinna von der Groeben. La mostra, nel maggio 2015, farà tappa a New York presso il Whitebox Art Center ( 329 Broome Street).

In tutta la tradizione della storia dell’arte possiamo individuare due generi principali che si alternano e in qualche modo si contrappongono dialetticamente: il ritratto e il paesaggio. Il primo concentra la sua attenzione sull’uomo, sull’individuo, sugli aspetti psicologici, emotivi, interiori della persona. Nella scultura, nella pittura e poi nella fotografia è in questo caso la figura a essere al centro della visione. Il paesaggio invece esplora il mondo, allarga gli orizzonti della visione, rappresenta lo sterminato campo della natura. Ma anche brani di città appaiono all’interno di affreschi come quelli del Buon Governo di Lorenzetti a Siena. Infine il paesaggio urbano che circonda l’uomo contemporaneo sembra prevalere e alla pittura e alla fotografia si affianca anche un nuovo mezzo per indagarlo, il video. Insomma nella nostra tradizione figurativa perdurava in qualche modo la distinzione tra mondo interno e mondo esterno e tra i due generi destinati a rappresentarli.

Con lo svilupparsi delle nuove tecnologie di comunicazione si va incontro a una ridefinizione tanto del rapporto con il soggetto che con l’ambiente che lo circonda. Inoltre nell’epoca della globalizzazione assistiamo a un rapido e continuo mutamento delle relazioni sociali in un contesto oggi planetario. Nella fotografia vediamo l’annullamento della divisione tra i vecchi generi. Attraverso il lavoro di tre fotografi delle ultime generazioni, Francesco Jodice, Carolina Sandretto e Corinna von der Groeben vediamo l’affermazione di un paesaggio antropologico che parla dell’uomo, del suo lavoro, delle comunità che crea, degli spazi urbani che costruisce. Jodice, attraverso la fotografia, ma anche il film che considera ad essa complementare, indaga la capacità collettiva di trasformare a propria immagine e somiglianza ogni luogo. Con le differenti tipologie di emigrazione italiana a New York e l’ultima ondata di giovani intellettuali e creativi che esce dall’Italia, ma anche con gli abitanti di Cuba rispecchiati nelle loro precarie case, Sandretto sembra ritrarre non solo individui, ma città e comunità. Nelle foto di Von der Groeben c’è assenza della figura umana, ma i luoghi stessi, si tratti di negozi parrucchiere o di siti per rituali festivi in Messico, parlano degli uomini che li abitano, delle loro attività, dei loro desideri.

Blu Corner, Spazio no-profit per l’arte contemporanea.
Piazza Alberica 1 Carrara
Orari dal Martedì al Sabato 10.30-12.30 / 15.30-19.30 Domenica su appuntamento;
Ingresso libero

 undo

Lucca: EPEA

 

Lucca, capitale della fotografia europea. Si terrà, nell’auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca (Piazza San Martino, 7 – centro storico di Lucca) il Vernissage della seconda edizione dell’European Photo Exhibition Award epea02, la prestigiosa rassegna della giovane fotografia continentale promossa dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca (Italia), dalla Fundação Calouste Gulbenkian (Portogallo), Institusjonen Fritt Ord (Norvegia) e Körber-Stiftung (Germania).

“The new social” è il titolo di questa seconda edizione, i cui protagonisti sono stati individuati tra i fotografi che vivono e lavorano principalmente in Europa e non solo con l’obiettivo di promuovere artisti all’inizio della carriera, mettendo loro a disposizione strutture internazionali, stimolandoli a lavorare insieme e a confrontarsi con esperti del settore, a scambiarsi opinioni e condividere i metodi di lavoro.

La scelta dei 12 talenti europei 2014 è stata affidata a un pool di esperti nominati da ciascuna delle Fondazioni che hanno promosso epea: a rappresentare la Fondazione lucchese è anche questa volta Enrico Stefanelli, ideatore e direttore artistico del Photolux Festival. Stefanelli ha indirizzato la sua scelta su tre giovani ma già affermati professionisti: Simona Ghizzoni, fotografa dell’Agenzia Contrasto, vincitrice di due World Press Photo; Massimo Berruti, fotografo dell’Agenzia VU, vincitore di un World Press Photo e di altri prestigiosi riconoscimenti internazionali, e il polacco Jan Brykczynski, giovane professionista facente capo al Collettivo Sputnik.

I loro reportage sono esposti al Palazzo delle Esposizioni della Fondazione Banca del Monte di Lucca, dopo che la mostra è stata ad Oslo e prima delle tappe di Parigi (21 ottobre – 20 dicembre) e Amburgo (01 aprile – 31 maggio 2015). Da sottolineare che la prima edizione della manifestazione è stata visitata nelle quattro sedi da oltre 130 mila persone.

Domani alle 18 l’inaugurazione ufficiale con un incontro sul tema “Scatti d’Europa: The New Social”, la “traduzione” in immagini delle trasformazioni sociali, politiche e culturali in Europa che stanno avvenendo in Europa. Saranno presenti: Alberto Del Carlo Presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Klaus Wehmeier, Vice Presidente Körber – Stiftung (Amburgo), Erik Rudeng, Direttore Fritt – Ord Foundation (Oslo), João Caraça, Direttore Fondation Calouste Gulbenkian – Délégation en France (Francia), Enrico Stefanelli, Curatore della Mostra.

 

La mostra, ha aperto al pubblico il 6 settembre. E’ aperta a ingresso libero, dal lunedì al venerdì, dalle 11 alle 19,30, e il sabato, la domenica e i festivi dalle 10 alle 19,30, fino al 5 ottobre, nel Palazzo della Fondazione Banca del Monte a Lucca. Per info: www.fondazionebmlucca.it www.photoluxfestival.it

_disiscriviti .:. contattaci
Set 9, 2014 - fotografia    No Comments

Firenze: Asta di fotografie

La casa d’aste fiorentina Maison Bibelot propone un’asta on line  dal 20 settembre al 3 ottobre 2014 dedicata alle Fotografie. L’esposizione (in Corso Italia, 6) si terrà sabato 20 e domenica 21 settembre, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00

Mario Giacomelli

Mario Giacomelli (1925-2000). Il teatro della neve,
stampa alla gelatina ai sali d’argento, firmata, cm 22,2 x 29,7.

Sarà possibile acquistare esclusivamente tramite offerte online sul sito internet della casa d’aste, oppure tramite offerte inviate via mail, fax o effettuate presso la segreteria.

Info e offerte: www.maisonbibelot.com

Corso Italia, 6
Firenze
tel 055 295989
fax 055 295139

Pagine:«1234567...34»