Browsing "marittimo"
Set 20, 2014 - marittimo    No Comments

Livorno: Rpyal Caribbean rilancia

Giulio Corsi

Settembre, il mese della vendetta. Livorno batte La Spezia 27 a 0. Dopo le 15 toccate che Msc ha annunciato di spostare dal golfo dei poeti al nostro porto nel 2016, dal Seatrade di Barcellona arriva un’altra bomba: nel 2015 Royal Caribbean porterà dodici accosti in più sulle nostre banchine, di cui nove sarebbero già sicuri e tre in attesa soltanto delle ultime definizioni.

Nessuno in casa Porto 2000 conferma, ma i rumors provenienti dal Seatrade sono decisamente convincenti. L’anno prossimo a Livorno vedremo la Anthem Of the Seas, gigante dei mari con una capienza di 4180 passeggeri e una lunghezza di 348 metri, considerata dagli addetti ai lavori la nave più innovativa e più spettacolare presente sul mercato, che farà il suo debutto in servizio nella primavera 2015 partendo da Southampton, nel Regno Unito, da dove salperà per crociere nel Mediterraneo prima di arrivare a Fort Lauderdale, Florida, suo home-port per le crociere dei mesi invernali.

Set 17, 2014 - marittimo    No Comments

Livorno: La Trattoria a bordo di Mega Express

A bordo della Mega Express III di Corsica Ferries è stata inaugurata La Trattoria, con menu semplici ma di qualità, molto apprezzati dai passeggeri. La compagnia ha inoltre deciso di alzare il livello del Self Service
Anche solo poche ore di viaggio in traghetto alla volta della Sardegna o della Corsica possono scorrere più piacevolmente se si ha la possibilità di gustare piatti tipici al Self Service, al Ristorante à la Carte e in Trattoria. Di recente infatti a bordo del Mega Express III è stata inaugurata La Trattoria con le classiche tovaglie a quadretti bianchi e rossi. «Abbiamo voluto differenziare l’offerta – spiega Sebastien Romani, direttore catering Corsica Sardinia Ferries – e proporre menu più semplici ma sempre di qualità. La proposta de La Trattoria ha colpito positivamente i passeggeri».

A bordo della navi della flotta dell’armatore Pascal Lota l’accoglienza è fatta soprattutto di servizi al passeggero ed il catering d’eccellenza rappresenta un vero punto di forza. La stagione 2014 ha visto ancora una volta protagonisti i bambini che a bordo della navi gialle hanno trovato il Navy Box, un menu lanciato nel 2013 (pasta, carne, patatine fritte, yogurt e frutta) che può essere consumato su piatto.

Non solo ma la compagnia ha deciso di alzare la qualità del Self Service. «Vogliamo garantire uno standard simile su tutta la flotta – continua Romani – per questo abbiamo rivisitato tutte le ricette del Self Service insieme allo chef esterno Peter Brunel che da tempo affianca gli chef di bordo». La prima colazione al Self Service, per esempio, permette una vastissima scelta: dalla frutta alle uova, dai croissant (6 tipologie) allo yogurt, dalla spremuta d’arancia ai formaggi.

Non solo prodotti di qualità a bordo ma anche menu stagionali: i piatti cambiano a seconda della linea servita dalla compagnia ma l’obiettivo resta quello di garantire un’impronta inconfondibile. “Preferiamo seguire alcune regole di base, come per esempio l’abbinamento di alcuni formati di pasta ai sughi classici – continua Romani – perché siamo certi che il passeggero apprezza sia la qualità dei prodotti che la qualità del servizio”. Nel 2013 a bordo della navi della flotta sono stati registrati ben 800mila coperti, venduti 750mila caffè espresso e servite 160 mila cotolette alla milanese.

Dal 1968 Corsica Sardinia Ferries è la prima Compagnia di navigazione privata per il numero di passeggeri trasportati,
che serve tutto l’anno Corsica e Sardegna. La Corsica è collegata da Tolone, Nizza, Savona e Livorno mentre la Sardegna da Livorno. L’isola d’Elba è collegata invece da Piombino, nella stagione estiva.

Corsica Sardinia Ferries gestisce una flotta di 12 navi e si occupa direttamente di tutti i servizi all’utenza: dalla prenotazione, all’imbarco, all’accoglienza, al servizio di catering a bordo. Tutte le attività di Corsica Sardinia Ferries sono certificate ISO 9001:2008. A Savona Vado, in un’area di circa 50mila m² in concessione alla Compagnia, sono concentrate le attività organizzative, amministrative e logistiche della società che nel 2013 ha trasportato oltre 3 milioni e 200mila passeggeri.

Set 17, 2014 - marittimo    No Comments

Livorno: Aree portuali alla RFI

L’accordo era stato sottoscritto il 1° dicembre del 2011: 40 milioni di euro, di cui 33 messi a disposizione dalla Regione, per il rafforzamento delle infrastrutture ferroviarie sulla Darsena Toscana e la realizzazione di un collegamento diretto tra il Porto di Livorno e la linea Roma-Genova, lato Pisa.

 

Ora, quasi tre anni dopo, con la consegna delle aree portuali nelle mani di RFI, si chiude il capitolo degli adempimenti preliminari e si apre quello degli interventi. Che inizieranno a settembre di quest’anno e si concluderanno entro la fine del 2015.

 

Sono 31.900 i metri quadrati che l’Autorità Portuale ha consegnato quest’oggi alla Rete Ferroviaria Italiana, durante un incontro organizzato a Palazzo Rosciano alla presenza del presidente della Regione Enrico Rossi e di rappresentanti delle istituzioni locali: l’area demaniale marittima, sita presso la Sponda Ovest della Darsena Toscana, verrà destinata ad area di cantiere per l’esecuzione dei principali lavori di infrastrutturazione ferroviaria del Porto.

 

In particolare, verrà realizzato un nuovo tratto di linea a semplice binario, elettrificato ed attrezzato con apparati di segnalamento. Il raccordo ferroviario collegherà la Darsena Toscana e la futura Piattaforma Europa alla linea Genova-Roma in direzione nord, verso i centri intermodali dell’Italia Settentrionale e del Nord Europa.

 

Verrà inoltre realizzato un ulteriore binario indipendente di collegamento fra Livorno Calambrone e la stazione Livorno Porto Nuovo, grazie al quale diventerà possibile separare i traffici destinati a quest’ultima da quelli diretti alla Darsena Toscana.

«È un investimento fondamentale non solo per Livorno ma per tutta la Regione – ha detto il presidente Enrico Rossi al margine della conferenza stampa –; grazie alla nuova infrastruttura ferroviaria diventerà possibile incrementare il trasporto delle merci su ferro, con evidenti benefici per l’ambiente, il traffico stradale e l’efficienza operativa nelle attività logistiche. Ringrazio Autorità Portuale e RFI che si sono impegnate ad avviare una partita strategica essenziale per lo sviluppo dello scalo labronico».

«Dopo mesi di lavoro – ha dichiarato il presidente dell’APL, Giuliano Gallanti – abbiamo raggiunto un risultato importante. Con la nuova opera ferroviaria potremo cambiare il volto del porto di Livorno, rendendo veramente strategici quelli che ancora oggi sono i suoi veri punti di forza: un retroterra vasto e pianeggiante e un’alta capacità di penetrazione verso i mercati del centro- nord Europa».

A rappresentare RFI per la consegna delle aree l’ingegner Calogero di Venuta, della Direzione Investimenti Direttrice Tirrenica Nord, che ha assicurato il massimo impegno nel supportare Regione Toscana ed Autorità Portuale: «Con la realizzazione di interventi ferroviari in linea con lo standard nazionale di Rete Ferroviaria Italiana – ha dichiarato -, saremo in grado di potenziare e sviluppare la piattaforma logistica toscana, garantendo al sistema portuale livornese elevati livelli prestazionali».

 

 

 

Set 16, 2014 - marittimo    No Comments

Livorno: Infrastruttura ferroviaria

È l’ultima importante tappa prima dell’inizio dei lavori veri e propri. A Palazzo Rosciano, sede dell’Autorità Portuale livornese (Scali Rosciano 6/7), ore 11.30, il presidente della Regione Enrico Rossi e il numero uno dello scalo labronico, Giuliano Gallanti, consegneranno a Rete Ferroviaria Italiana le aree portuali su cui verrà realizzata l’infrastruttura ferroviaria che collegherà la Darsena Toscana, e la futura Piattaforma Europea, alla direttrice Tirrenica lato nord. All’incontro parteciperanno anche il sindaco del Comune e il presidente della Provincia di Livorno, rispettivamente Filippo Nogarin e Giorgio Kutufà.

Il potenziamento delle strutture ferroviarie della Darsena Toscana e dei collegamenti tra il porto livornese e la linea ferroviaria Roma-Genova era atteso dal 2008, da quando Regione Toscana, Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti e Ferrovie dello Stato firmarono un protocollo d’intesa per destinare a quest’opera 40 milioni di euro, di cui 33 provenienti dai fondi europei POR-FESR  e messi a disposizione dalla Regione e 7 di origine statale.

Alla fine del 2011 fu firmato un protocollo di intesa, ad aggiornamento degli accordi del 2008, col quale venne definito un nuovo cronoprogramma, vincolando le risorse regionali al rispetto dei tempi prefissati. Nel 2012 si sono conclusi gli adempimenti preliminari. Ora, con la consegna delle aree potranno iniziare i lavori veri e propri, che saranno illustrati domani dai tecnici di RFI e che dovranno concludersi entro la fine del 2015.

 

La Stampa è invitata a partecipare all’evento.

 

Pagine:«123456789...41»