Browsing "natura amica"
Giu 28, 2012 - natura amica    No Comments

Fucecchio (FI): Aironi, svassi, cavalieri d’Italia

Le escursioni nel Padule di Fucecchio del calendario primaverile sono quasi concluse, ma le condizioni ambientali degli specchi d’acqua della Riserva Naturale, ben allagati e ricchi di uccelli, invitano ad una visita almeno fino alla metà del mese di luglio.

Per gli appassionati di osservazione e fotografia naturalistica il momento è particolarmente favorevole; una delle particolarità che rende unica la Riserva Naturale del Padule di Fucecchio nel panorama toscano delle aree umide consiste infatti nella possibilità di ammirarvi anche in piena estate migliaia di uccelli acquatici.

Sono molte le specie nidificanti nell’area, e fra queste particolarmente numerosi sono gli aironi (7 specie e oltre 1000 coppie riproduttive), che si possono osservare facilmente; con l’emancipazione dei giovani nati in primavera il grande specchio d’acqua dinanzi all’osservatorio de Le Morette brulica di vita, soprattutto nelle prime ore del mattino, prima che la calura del sole alto induca tutti a fermarsi.

Oltre agli aironi, agli svassi con i pulcini, ai cavalieri d’Italia e ad altri uccelli acquatici più o meno comuni, in questo periodo è possibile incontrare specie rare come la spatola, il mignattaio e la moretta tabaccata.

Anche nelle prime settimane estive l’area protetta continua ad essere una vera e propria palestra per la pratica del birdwatching; per questo nei prossimi tre sabati (30 giugno, 7 e 14 luglio), il Centro di Ricerca del Padule di Fucecchio, impegnato in attività di monitoraggio, garantirà una apertura straordinaria dell’osservatorio faunistico de Le Morette dalle ore 8.00 alle ore 10.30.

Nelle giornate e negli orari indicati sarà pertanto possibile accedere all’interno dell’osservatorio e usufruire gratuitamente di un cannocchiale ad alta definizione, nonché delle spiegazioni fornite dagli ornitologi del Centro.

Il percorso per arrivare all’osservatorio, che parte da Castelmartini, è disponibile su http://www.zoneumidetoscane.it/eventi/paditinerari01.html); l’accesso è sempre libero e non occorre prenotazione.

Per informazioni è possibile rivolgersi al Centro R.D.P. Padule di Fucecchio (tel. 0573/84540, e-mailfucecchio@zoneumidetoscane.it) o visitare le pagine web www.zoneumidetoscane.it/eventi/padeventi.html.

Giu 21, 2012 - natura amica    No Comments

Monsummano Terme (PT): Il giorno della cicogna

Dopo secoli di assenza, la Cicogna bianca è tornata a nidificare in Toscana, grazie all’adozione di misure di protezione degli ambienti naturali ed a progetti di reintroduzione realizzati da associazioni e  centri specializzati.Oltre alla coppia di Fucecchio, la prima ad insediarsi nella nostra regione già dal 2005, nel 2009 per la prima volta sono nati i pulcini anche in un altro nido situato ai margini della grande area umida, nel comune di Monsummano Terme.

Per festeggiare questo importante evento, offrendo a tutti gli interessati la possibilità di osservare dal vivo i nidi con gli adulti ed i pulcini, è in programma la manifestazione “Il giorno della cicogna”; dopo il successo della prima giornata a Cascina, domenica 24 giugno (ore 9-12 e 16-19) si replica a Monsummano Terme.

L’evento, nato grazie ai rapporti di collaborazione fra il Centro RDP del Padule di Fucecchio e la Sezione Soci di Unicoop Valdinievole, è organizzato anche dalla Provincia di Pistoia e dal Comune di Monsummano Terme ed è inserita nell’ambito della Giornata Europea dei Parchi della Regione Toscana.

Presso l’impianto RSU “Il Fossetto” la Società Cooperativa Muratori Sterratori e Affini di Montecatini Terme predisporrà un punto di osservazione ombreggiato dove gli operatori del Centro saranno pronti a rispondere a tutte le curiosità sulla Cicogna bianca, illustrando le varie fasi della nidificazione in corso; oltre ai cannocchiali del Centro, ci saranno anche strumenti ottici messi a disposizione dall’Associazione Astrofili Valdinievole “A. Pieri”.

Gli astrofili porteranno anche un telescopio speciale, acquistato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, che grazie a potenti filtri permette l’osservazione diretta del sole, in questo momento molto vicino alla fase di massima attività come avviene ogni 11 anni, e dei fenomeni visibili sulla sua superficie; protuberanze solari, brillamenti ed esplosioni.

Uno stand informativo, con piccola animazione per bambini a cura della Cooperativa Giodò, sarà allestito per tutto il giorno anche nella Galleria del Centro Commerciale di Montecatini – Ipercoop, approfittando dell’apertura festiva; dal Centro Commerciale partirà, ogni 30 minuti, un bus navetta gratuito per il punto di osservazione a cura della Croce Rossa Italiana di Massa e Cozzile – Montecatini.

All’evento partecipa anche ENEL Infrastrutture e Reti che negli ultimi anni ha provveduto alla messa insicurezza dei nidi di cicogna bianca a Monsummano Terme, a Fucecchio e in altre località toscane con l’isolamento dei cavi elettrici in entrata e in uscita con apposita guaina e il trasferimento del vecchio nido su una piattaforma installata ad hoc, sopraelevata rispetto al palo in modo da preservare l’incolumità delle cicogne.

La partecipazione a “Il giorno della cicogna” è libera, e non occorre prenotazione; per informazioni è possibile rivolgersi presso il Punto Informa del Comune di Monsummano Terme (tel. 0572/954412) e presso il Centro RDP Padule di Fucecchio (tel. 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it) o visitare le pagine web www.zoneumidetoscane.it/eventi/padeventi.html.

Giu 7, 2012 - natura amica    No Comments

San Vincenzo (LI): La Giornata della Balena


 

All’interno del progetto comunitario transfrontaliero Governance and integrated observation of marine natural habitat (Gionha) cofinanziato dal programma di Cooperazione transfrontaliera Italia-Francia “Marittimo” 2007-2013,  è stata sviluppata una parte del programma riguardante la sensibilizzazione multilivello sul patrimonio del mare che, attraverso il coinvolgimento del mondo della scuola, dei singoli cittadini e della comunità scientifica, «Rappresenta un percorso che culmina con il lancio di un appuntamento istituzionale: la “Giornata della Balena” – spiegano provincia di LIvorno e Comune di San Vincenzo che organizzano l’evento – Tale giornata sarà una ricorrenza istituzionale sui temi del mare con particolare riferimento al rispetto dell’ambiente marino, ai cetacei e alla loro salvaguardia».

L’iniziativa è condivisa dal Ministero dell’Ambiente, dalla Regione Toscana e dall’Osservatorio Toscano dei Cetacei. “L’obiettivo – dice l’assessore Pacini – è quello di coinvolgere tutti i comuni costieri al fine di valorizzare il Santuario Pelagos come opportunità di salvaguardia di un’area unica nel suo genere,  ma anche di sviluppo di un turismo ambientale”. L’evento, pur al primo anno di celebrazione, ha ricevuto numerose adesione e risulta quanto mai attuale, in un momento in cui il mare toscano è interessato dalla vicenda dei bidoni tossici dispersi al largo di Gorgona,  in quanto i cetacei sono fondamentali indicatori della qualità dell’ambiente marino.

L’appuntamento è per l’8 giugno e si articolerà in due momenti: al mattino, un’attività di animazione sul mare che  coinvolgerà  due classi della scuola materna di San Vincenzo; il pomeriggio, si aprirà il seminario rivolto in modo particolare alle associazioni di pescatori, diportisti e balneari. L’iscrizione al Seminario è a numero chiuso e riservata a coloro che hanno ricevuto l’invito e che hanno provveduto alla compilazione e invio della scheda di iscrizione.

Ecco il programma:  

9.30-11.30 I bambini ed il mare: animazione con i bambini della scuola materna di S. Vincenzo

15.00 Registrazioni

15.30 Saluti Istituzionali: Michele Biagi, Sindaco Comune di S. Vincenzo; Elisa Cecchini, Assessorato ai Lavori Pubblici, Ambiente, Promozione del Territorio, Comunicazione e Cooperazione, Comune di S. Vincenzo

Coordina i lavori Paolo Pacini, Assessorato all’Agricoltura, Turismo, Pesca, Provincia di Livorno

Introduce la giornata Massimo Tognotti, Provincia di Livorno

15.45 Balene e impatti: Santuario Pelagos e Osservatorio Toscano dei Cetacei – Sergio Ventrella, Osservatorio Toscano dei Cetacei

16.05 Il Santuario Pelagos e le diverse specie di cetacei che lo abitano – Sabina Airoldi, Tethys Research Institute, Milano

16.25 La conoscenza per la conservazione: indagini ecotossicologiche sui cetacei del Mediterraneo – Letizia Marsili, Dipartimento di Scienze Ambientali, Università di Siena

16.45 Discussione

17.00 Chiusura dei Lavori

greenreport