Browsing "natura amica"
Giu 12, 2014 - natura amica    No Comments

Lucca: Festa dei Parchi

 

Saranno la riserva naturale del Lago di Sibolla, ad Altopascio, e l’area dell’ex Lago e Padule di Bientina, le zone di interesse naturalistico al centro della Festa dei Parchi in programma, per il territorio della provincia di Lucca, sabato prossimo 14 giugno.

L’iniziativa è organizzata dalla Provincia di Lucca in collaborazione coi Comuni di Altopascio e Capannori, il WwF e grazie alle risorse messe a disposizione dalla Regione Toscana.

Le due aree naturalistiche – commenta il vicepresidente della Provincia Maura Cavallaro che ha la delega per le politiche ambientali – non sono state scelte a caso, perché proprio recentemente il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare le ha ufficialmente designate zone umide di importanza internazionale ai sensi della Convenzione di Ramsar,grazie al particolare valore naturalistico degli habitat, rappresentati da ambienti altamente significativi e diversificati sotto gli aspetti floristico-vegetazionali caratterizzati dalla presenza di specie di flora particolari o rare. La Festa dei Parchi 2014 è aperta a tutti ed è rivolta a grandi e piccoli, ognuno dei quali potrà trovare motivi di interesse tra escursioni, visite guidate, laboratori e attività ricreative”.

La giornata, dalle ore 10, comincerà dalla Riserva del Lago di Sibolla dove all’interno e all’esterno del Centro visita, inaugurato lo scorso anno dalla Provincia, saranno organizzati laboratori didattico-ambientali e attività ricreative. Sarà inoltre possibile effettuare visite della Riserva insieme ad attori e guide escursionistiche; alle 11 è prevista anche una piéce teatrale a cielo aperto dove si sarà spettatori e protagonisti su un palcoscenico unico.

Dopo il pranzo a buffet, organizzato nel Centro visita della Riserva, proseguiranno le attività didattiche e, per chi è interessato, è prevista un’escursione all’oasi del Bottaccio e alle zone umide dell’ex Lago di Bientina con ritrovo alla chiesa di Castelvecchio di Compito in via di Tiglio. Il percorso – considerata un’escursione piuttosto facile e ombreggiata almeno nel primo tratto – è ad anello e si snoda per 4km su sentieri e strade bianche tra boschi, torrenti e specchi d’acqua.

La giornata si concluderà al tramonto con musica dal vivo sul lago della Gherardesca che ricade all’interno del più vasto comprensorio del Padule di Bientina. Si tratta di un’area attualmente allagata in modo perenne, che riveste un grande valore ambientale e un rilevante interesse scientifico, in particolare quale zona di sosta, svernamento e nidificazione di numerose specie di avifauna. Caratteristiche riconosciute sia dal Comune di Capannori che dalla Provincia di Lucca che sta infatti predisponendo, in qualità di ente competente ai sensi della legge regionale 56/2000, la richiesta ufficiale alla Regione per la designazione quale Zona di Protezione Speciale ai sensi della Direttiva 2009/147/CE.

 

@loschermo

Giu 4, 2014 - natura amica    No Comments

Scandicci (FI): Cani guida

Ci sono più di una quindicina di nuovi cuccioli in cerca di famiglie affidatarie. La Scuola Nazionale Cani Guida per ciechi di Scandicci, di proprietà della Regione, è alla ricerca di persone che abbiano voglia di prenderli in affidamento per circa un anno.

Le nuove famiglie dovranno prendersi cura della fase di socializzazione, dovranno perciò avere tempo a disposizione per seguire il programma concordato con la Scuola e abituare i cani alle situazioni quotidiane più disparate. Trascorso l’anno, la Scuola provvederà ad addestrarli per prepararli ad assistere persone non vedenti. Durante questo periodo alle famiglie verrà fornito, gratuitamente, tutto il necessario: cibo, vaccinazioni, visite periodiche, accessori, oltre all’assicurazione per danni contro terzi, aiuto e consigli di ogni tipo.

Chiunque sia interessato potrà rivolgersi direttamente alla Scuola contattando Simona Lotti allo 055 4382855, per fissare un colloquio durante il quale verrà illustrato il programma di socializzazione dei cuccioli.

 

Giu 3, 2014 - natura amica    No Comments

Castelmartini (PT): E’ nata la prima spatola

Un particolare “lieto evento” ha rallegrato ornitologi e bird-watchers toscani: la nascita della prima Spatola in territorio regionale. Una coppia di questi grossi uccelli acquatici, dal caratteristico becco a spatola, ha nidificato in una delle garzaie afferenti al bacino del Padule di Fucecchio.

La nascita del primo pulcino è avvenuta il primo giugno scorso, proprio durante uno dei sopralluoghi di monitoraggio del personale tecnico del Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio, che ha segnalato l’evento. La notizia si è rapidamente diffusa anche oltre i confini regionali, suscitando interesse nel mondo dei naturalisti.

Dopo il ritorno della cicogna nel 2005 e i primi insediamenti toscani dell’Airone bianco maggiore e del Cormorano, la prima nascita di Spatole in Toscana è senz’altro un evento rilevante, che conferma l’importanza strategica del Padule di Fucecchio, come ambiente di riproduzione e diffusione di uccelli acquatici in fase di espansione del loro areale.

I due esemplari nidificanti sono entrambi inanellati; in questo caso non si tratta però di animali provenienti dalla cattività (come nel caso delle cicogne con anelli), ma di individui selvatici, inanellati al nido, ancora non volanti, con anelli colorati visibili a distanza. Gli anelli sono stati letti e sarà quindi possibile risalire alla loro provenienza, alla loro età e ai loro spostamenti.

Gli operatori del Centro RDP del Padule di Fucecchio non nascondono la soddisfazione per levento di indubbio rilievo scientifico, da accreditare anche ad attente pratiche di monitoraggio e conservazione degli habitat messe in atto nel bacino palustre, ed in particolare allinterno delle aree protette. Finora in Italia, dove si riproduce dal 1989, la Spatola ha nidificato solo in Emilia Romagna, Veneto, e Friuli, in totale poche decine di coppie.

Le Spatole, come gli ibis (di cui sono stretti parenti), con la loro sagoma singolare ed il loro fascino po esotico, rappresentano unattrattiva straordinaria, andando ad aggiungersi alla già ampia comunità di specie selvatiche che popolano la grande palude.

Per informazioni su flora e fauna dell’area umida: Centro R.D.P. Padule di Fucecchio, tel. 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it, pagine web su www.paduledifucecchio.eu

Giu 3, 2014 - natura amica    No Comments

Monsummano Terme (PT): Il giorno della cicogna

Dopo secoli di assenza, la Cicogna bianca è tornata a nidificare in Toscana: prima a Fucecchio (dal 2005), poi in un altro nido situato ai margini della grande area umida, nel comune di Monsummano Terme, e in altri cinque nidi in tutta la Toscana.
Per festeggiare il ritorno di questi splendidi uccelli, offrendo a tutti gli interessati la possibilità di osservare dal vivo un nido con gli adulti ed i pulcini, domenica 8 giugno è in programma la manifestazione “Il giorno della cicogna” a Monsummano Terme.
Vi invitiamo pertanto a presenziare alla conferenza stampa di presentazione dell’evento che si terrà
venerdì 6 giugno alle ore 11 presso l’impianto RSU “Il Fossetto”, di fronte al nido delle cicogne di Monsummano Terme.

 

Per ulteriori informazioni: Centro R.D.P. Padule di Fucecchio: tel 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it, pagine web www.paduledifucecchio.eu

Pagine:«1...6789101112...36»