Browsing "Senza categoria"

Massa: Natività a lume di candela (Domenico Fiasella?)

 

La tela di Domenico Fiasella...
La tela di Domenico Fiasella restaurata ed esposta a Massa

MASSA. Viene inaugurata sabato 13 dicembre alle 16 al Museo Diocesano, in via Alberica, la mostra «La Natività a lume di candela. Storia di un dipinto e della sua città».

È un itinerario storico-artistico che, partendo dalla tela, attribuita al pittore sarzanese Domenico Fiasella, racconta ai visitatori quasi 400 anni di storia della città. Il senso e la filosofia dell’allestimento, sono stati presentati ieri pomeriggio, nella conferenza stampa che ha «rivelato» in anteprima dati storico-archivistici poco noti, collegati al prezioso quadro. «Il restauro – hanno spiegato Elena Scaravella e Barbara Sisti, curatrici del Museo – è stato affidato a Francesca Gatti, sotto la direzione della Soprintendenza di Lucca, nella persona di Claudio Casini, ed ha riportato alla luce la bellezza dell’opera, permettendo di rileggere, da una prospettiva diversa, alcuni momenti fondamentali della vita di Massa». Si deve al giovane studioso massese Andrea Ginocchi, il lavoro archivistico, che ha ricostruito la storia del quadro, attraverso i secoli: dall’originaria collocazione, nel Seicento, in un altare laterale dell’antica Pieve di San Pietro, in piazza Aranci, fino alla sistemazione, dopo l’abbattimento della stessa, per volere del governo Baciocchi, nell’oratorio dei Servi in via Palestro. Anche l’Università di Pisa partecipata all’iniziativa. La professoressa di Museologia e Museografia, Antonella Gioli, ha illustrato i dettagli della collaborazione.
«Abbiamo realizzato un documentario che racconta la storia del dipinto e della sua città, secondo il linguaggio audiovisivo, unendo rigore scientifico alla più moderne tecniche di ricerca visuale. È prodotto da “La vita delle opere: dalle fonti al digitale”, un progetto pilota sostenuto dal Miur». Presente alla conferenza stampa il direttore del Museo don Luca Franceschini ha ribadito l’importanza per la città di Massa di una mostra così originale. «Sono in esposizione – ha rilevato il sacerdote – anche documenti di archivio, rari e preziosi, che gli studiosi ben conoscono e che, spesso, il grande pubblico ignora». Oltre al quadro si potranno ammirare manoscritti, riproduzioni, disegni e progetti che sono venuti alla luce nel corso delle ricerche. «Un ringraziamento speciale va alle donne della Fidapa – ha detto Scaravella – che hanno contribuito alla realizzazione dell’iniziativa: grazie a loro è stato possibile assicurare i documenti che abbiamo in esposizione». La mostra resterà aperta fino al 15 marzo.

Nov 18, 2014 - Senza categoria    No Comments

Pietrasanta (LU): Abel Ferrara

Abel Ferrara

 

Una ventata di mondanità e glamour nel piovoso autunno versiliese. L’Agave di Cristallo entra nel vivo. In arrivo a Pietrasanta numerosi ospiti tra i quali spiccano i nomi dell’attrice, scrittrice e regista Piera Degli Esposti, il regista statunitense Abel Ferrara per il film “Pasolini”Luca Miniero per i dialoghi nella commedia italiana, Sebastiano Rizzo per il miglior corto “La ricotta e il caffè” e l’attrice Rosanna Banfi. Non mancheranno sorprese con l’intervento, in video, di altre star. Il programma animerà la due giorni 21 e 22 novembre al cinema – teatro comunale.

Nella prima giornata | venerdì 21 novembre, alle 9.45, sono stati inviati oltre 300 studenti alla proiezione gratuita di The Giver – Il mondo di Jonas, tra i candidatiAgave di Cristallo 2014. Prima del film ci sarà un dibattito a cura di Paola Tassone,Loredana D’AngheraChristian Floris e Riccardo Monopoli.

Alle 18,30 “Aspettando Abel Ferrara” con la proiezione gratuita del film “Pasolini”. Il regista americano sarà presente e premiato durante il Galà di sabato 22 con ilPremio Speciale Agave di Cristallo 2014. Anche questa proiezione sarà anticipata dal dibattito e non è escluso che già possa prendervi parte Ferrara. Infine la chiusura della serata sarà affidata alla proiezione, di ultima uscita, “La scuola più bella del mondo”, regia di Luca Miniero.

Sabato 22 novembre si terrà il Galà dei film candidati e la consegna dei premi speciali. Conduce Christian Floris. L’ingresso è gratuito. Il Galà metterà in scena trailer di dialoghi delle pellicole in concorso. Interviste e talk-show coinvolgeranno registi, attori e cineasti. Si ricorda che sono in nomination come miglior film italiano per la qualità dei dialoghi: “Tutta colpa di Freud” regia di Paolo Genovese; “Ti ricordi di me?”, regia di Rolando Ravello“Un boss in salotto”, regia di Luca Miniero. Per le nomination miglior film straniero per la qualità dei dialoghi: “The Giver – Il mondo di Jonas” regia di Philip Noyce; “Grace di Monaco”, regia di Olivier Dahan, infine“Noah”, regia di Darren Aronofsky. L’ingresso è gratuito e libero sino ad esaurimento posti.


@LoSchermo

Ott 23, 2014 - Senza categoria    No Comments

Siena: Vuoi esporre il tuo vino ad Expo 2015?

23
Sarà possibile anche la vendita con una enoteca virtuale. Previsto un percorso emozionale e attesi due milioni di visitatori. Tutti i particolari di “A taste of Italy” illustrati dai vertici di Veronafiere


Giovanni Mantovani e Gianni Bruno

da Verona Elisa Costanzo per g.d.g.

Un’esposizione democratica e alla portata di tutti.

Questo il messaggio lanciato da Veronafiere,  Verona durante la presentazione del Padiglione “Vino – A Taste of Italy” per Expo 2015, ai rappresentanti di regioni, associazioni, consorzi e produttori. Un progetto, il “Padiglione Vino – A Taste of Italy”, concepito per rappresentare e raccontare la storia e i prodotti di tutto il comparto enoico italiano in duemila metri quadrati, situati all’incrocio strategico tra cardo e decumano dell’area Expo, sull’arteria centrale che porta verso la lake Arena.

Per andare incontro alle esigenze e alle possibilità economiche dei produttori va l’offerta “entry level” che consente di poter posizionare una bottiglia nella prestigiosa e suggestiva area de “La Biblioteca del Vino”, al primo piano del Padiglione per un periodo di tre mesi, al costo di 3.000 euro più Iva (più un primo numero di bottiglie necessarie alle degustazioni) che sale a 5.000 euro più Iva per due bottiglie e a 9.000 euro più Iva per 4 bottiglie. In tali tariffe è compresa anche la presenza dei prodotti nell’enoteca virtuale per la vendita online durante tutta la durata della manifestazione: un sistema che rappresenta una potenziale fonte di ricavo per le aziende.

“Un obiettivo,” spiega Gianni Bruno, manager per il food e il wine di Veronafiere, “quello della rappresentazione democratica di tutti gli eccellenti produttori, grandi e piccoli, che contribuiscono alla ricchezza e unicità del nostro sistema che si riflette nel concept del progetto e che cerchiamo di ribadire e promuovere per offrire, a prezzi abbordabili, visibilità ai prodotti italiani dal nord al sud Italia”.


Gianni Bruno

Per i produttori che desiderano essere presenti per tutti i sei mesi dell’Expo, l’offerta per posizionare una, due o quattro bottiglie è rispettivamente di 4.500, 8.000 e 15.000 euro più Iva. Tutte le offerte prevedono inoltre una gestione flessibile delle bottiglie, consentendo almeno un cambio di etichetta durante il periodo e la presenza di sommelier per l’assistenza alla degustazione dei visitatori.

Inoltre per Regioni, Consorzi e grandi produttori, che desiderano o necessitano di ampi spazi dedicati, saranno disponibili aree che verranno completamente allestiti e personalizzati, dotati di banchi multimediali con video e tablet, attraverso i quali sarà possibile arricchire la presentazione della storia dei vini proposti, con tariffe legate al numero di vini proposti. Inoltre, verrà messa a loro disposizione una sala per l’organizzazione di una degustazione a settimana. I vini saranno anche inclusi nell’offerta dell’enoteca virtuale per la vendita online durante tutta la durata della manifestazione.

Per rendere alla portata di tutti la manifestazione, il tasting sarà organizzato in un percorso emozionale che conduce il visitatore alla conoscenza storica, ambientale e di produzione del vino. “Questo perché dei due milioni di visitatori previsti del Padiglione, sui 20 milioni di presenze totali stimate da Expo 2015” chiarisce Bruno “molti non conoscono, o conoscono poco, il prodotto vino e la cultura millenaria che lo accompagna”.

Un viaggio nel tempo e nello spazio del vino, che inizia con un antico palazzo del ‘500, con affreschi ed elementi scultorei, per presentare i momenti più significativi della cultura e architettura italiana e della storia del vino con le sue tradizioni. Una scalinata, caratterizzata dalla presenza di enormi acini, condurrà il visitatore al primo piano dedicato all’attività di promozione e conoscenza diretta del vino.

La novità principale è la multimedialità. Per preparare tale esperienza infatti ogni visitatore disporrà di un bicchiere e di una applicazione mobile che, grazie al collegamento wireless con le postazioni wine dispenser, sarà in grado di fornire dettagliate informazioni sui vini in degustazione, guidando il visitatore alla scoperta del mondo del vino italiano, con la possibilità poi di acquistare direttamente online i vini appena degustati.

Al primo piano sarà creata attraverso l’uso di wine dispenser, un’enoteca permanente, la Biblioteca del Vino, dove i vini potranno essere assaggiati dai visitatori con una degustazione autonoma oppure guidata da sommelier professionisti che illustreranno le caratteristiche e peculiarità organolettiche dei vini. Sarà l’occasione per il visitatore di conoscere e «costruire» la propria esperienza di avvicinamento al vino.

Sempre al primo piano verranno allestite apposite Aree d’Incontro: spazi autonomi utilizzabili in diversi periodi dell’Expo, a rotazione temporale, per incontrare le richieste di aziende, consorzi, istituzioni e operatori del settore. In queste aree si potranno conoscere e degustare, sempre utilizzando il sistema dei wine dispenser, le diverse tipologie di vini.  Il primo piano rappresenterà quindi l’area più «dinamica» del Padiglione del Vino, legata alla presenza dei vini di tutti i territori italiani e delle varie tipologie di vitigni.

Completerà il percorso la cosiddetta Cantina Web che permetterà l’acquisto del vino in degustazione attraverso un sito di e-commerce.

Al piano superiore, la Terrazza, sarà sviluppata una sala multifunzione per masterclass e wine tasting per conoscere le diverse tipologie di vino, peculiarità e biodiversità, nonché una VIp lounge per i momenti istituzionali più importanti o la creazione di eventi specifici.

“Un padiglione ad alto contenuto tecnologico, pensato in un’ottica di totale sostenibilità poiché ogni singolo elemento sarà riutilizzato” racconta Giovanni Mantovani direttore di Veronafiere. “Inoltre tutti i vini saranno degustati utilizzando un meccanismo di wine dispenser che consente alle aziende di poter considerare una presenza del proprio vino senza l’aggravio di costi aggiuntivi di personale, servito ad una temperatura ottimale, assicurando tuttavia al contempo la massima valorizzazione delle etichette grazie alla presenza di sommelier professionisti in grado di affiancare e guidare il pubblico nella degustazione”.

Firenze: Le iniziative di Fabrizio Borghini

Ecco le informazioni relative ad alcuni eventi culturali che si terranno nei prossimi giorni.
Giovedi 30 ottobre alle 20 allo storico caffè letterario Giubbe Rosse di Firenze l’associazione Toscana Cultura promuove una cena nel dehors in occasione della presentazione-spettacolo del libro “Caro Amici miei” di Fabrizio Borghini e Jacopo Nesti con l’intervento dell’attore Alessandro Calonaci. Contributo cena al tavolo con menù completo 10 euro a persona riservato solo alle prime 100 prenotazioni (info: segreteria Toscana Cultura 055 9336468 tutti i giorni dalle 9 alle 12 escluso il sabato oppure Lucia Raveggi 333 9704402).
Lunedi 10 novembre a partire dalle 20 presso la Taverna degli Artisti (via degli Artisti 20 rosso) si terrà la consueta cena mensile degli artisti con possibilità di esporre per pittori, scultori e fotografi con un costo di 10 euro a opera per un intero mese di esposizione comprensivo del servizio televisivo per la rubrica Incontri con l’arte di Toscana TV. Il prezzo della cena rimane invariato: 15 euro riservato agli artisti e ai loro ospiti. Per prenotazioni contattare l’organizzatore Giuseppe Pinzauti (3388338192 giupi05@libero.it).
Martedi 11 novembre dalle ore 20 al Circolo La Rondinella del Torrino (Lungarno Soderini a Firenze) si terrà la nona mostra della rassegna “Arte in San Frediano”. Il tema dell’esposizione, riservata a pittori, scultori e fotografi, sarà “Dal tram alla tramvia: immagini del passato e del presente di Firenze”. Quota di partecipazione 20 euro ad artista compresa cena e l’esposizione di un’opera per un mese (ogni artista può partecipare anche con più opere). Servizio televisivo di Toscana TV. Prezzo cena aperta a tutti: 7 euro.
Per informazioni contattare le curatrici Roberta Fiorini (3408972273 rob.fior5@yahoo.it) e Daniela Pronestì (3313045329 danielapronesti@hotmail.com).
A seguire  l’invito per la presentazione del libro “Artisti del Chianti” e per l’inaugurazione della mostra delle opere inserite nel volume che si terrà sabato prossimo a Greve in Chianti.

lucca: E’ l’anno di Star Wars

(Elaborazione grafica a cura di Mmad per LoSchermo.it)

La notizia è spaziale. Letteralmente. La Walt Disney Company con la sua nuova acquisizione Lucasfilm sbarcherà in Anfiteatro in occasione della prossima edizione di Lucca Comics & Games (dal 30 ottobre al 2 novembre), allestendo nella più famosa piazza cittadina un padiglione di 150 metri quadrati interamente dedicato alla saga di Star Wars, nell’anno precedente all’uscita nei cinema di “Episodio VII”, l’attesissimo capitolo della nuova trilogia del primo e più grande brand della storia del cinema.

La notizia arriva direttamente dalla major, che in un comunicato stampa annuncia che la piazza ospiterà “numerose attività pensate appositamente per regalare un’esperienza unica agli appassionati di questa saga senza tempo”. E ciò spiega – a posteriori – il perché la chiave del meccanismo disegnato nel nuovo manifesto diLucca Comics & Games fosse collocata proprio in Anfiteatro, che diventa così il centro della “Revolution” annunciata come tema e slogan dell’edizione alle porte.

“E’ davvero un piacere vedere che la piazza torna ad avere un ruolo di primo piano nell’economia della manifestazione – ha dichiarato a LoSchermo Mario Pardini, coordinatore dell’Area Lucca Movie – e che ciò avvenga proprio grazie alla Disney, che ha creduto nella location trasportandoci un brand così importante come Star Wars, un anno prima del lancio del nuovo film. Adesso possiamo dire che finalmente l’Anfiteatro ha il ruolo di primo piano che merita all’interno della manifestazione”.

Dal canto suo – sempre nel comunicato ufficiale – la multinazionale definisce Lucca Comics “un evento indimenticabile e ricco di sorprese”.

Sorprese a parte – e siamo sicuri che ce ne saranno – il padiglione di Star Warsconterrà riproduzioni di alcuni elementi chiave della saga, una vera e propria area digitale in cui si potranno provare i games Star Wars (come Star Wars Commander) e dove si potrà navigare sul sito www.disney.it\star-wars, un’area Lego Star Wars, tanti prodotti firmati Hasbro e schermi dove scorreranno i contenuti speciali tratti dall’attesissima serie televisiva Star Wars Rebels che arriverà il prossimo 2 novembre in esclusiva su Disney XD.

I visitatori di Lucca Comics & Games avranno anche la possibilità di accedere a un’area creata dai fan di Star Wars: la 501 Italica Garrison e la Rebel Legion – i due gruppi italiani di costuming Star Wars, immancabile presenza alla manifestazione negli scorsi anni – si esibiranno in sfilate e parate per le strade di Lucca con attività per il pubblico.

Non basta: l’arrivo del film Marvel Guardiani della Galassia – nei cinema dal 22 ottobre – è secondo Disney “un evento da celebrare con tutti i fan”. Per questo motivo la major ha deciso di regalare agli ospiti di Lucca Comics & Games 2014 una proiezione speciale del film, durante la quale verranno mostrate anche alcune anticipazioni dei titoli Marvel in arrivo nel 2015: Avengers: Age of Ultron e Ant-Man.

Il 18 dicembre arriverà poi nelle sale italiane il lungometraggio d’animazione Big Hero 6. Disney anticiperà l’arrivo del film di Natale e porterà il pubblico di Lucca nella colorata cornice della città di San Fransokyo con la proiezione speciale di alcuni contenuti. Immagini che trascineranno gli spettatori in questa avventura ispirata all’omonimo fumetto Marvel assieme a Baymax, un robot all’avanguardia progettato per prendersi cura delle persone, trasformato dal piccolo enfant prodige di turno in un nuovo super eroe. A Lucca  Disney infatti premierà la fantasia e la creatività invitando i ragazzi di tutte le età a creare il proprio robot con un disegno, che potrà diventare una miniatura grazie alla stampa in 3D.

Insomma, al quarto anno “Lucca Movie” decolla in verticale verso lo spazio. Se da una parte la calata in forze della Disney è il dato più rilevante – non solo per il presente, ma anche in prospettiva – dall’altro anche la Warner Bros. si conferma protagonista con un grande padiglione in piazza San Michele.

Tra gli appuntamenti di Warner più attesi: la “Gotham Night” con la proiezione dei primi 4 episodi della serie tv Gotham, in onda dal 12 ottobre su Italia 1 e a seguire dal 20 ottobre su Premium Action; la “DC Night” dedicata al mondo della Dc Comics con la proiezione in anteprima di episodi di Gotham, Arrow (la cui terza stagione andrà in onda dal 20 ottobre su Premium Action) e The Flash (in onda nel 2015 su Premium Action), oltre alla presentazione di contenuti speciali di Lo Hobbit – La desolazione di Smaug e la proiezione di contenuti esclusivi dei titoli più attesi della prossima stagione.

Ospite di questa edizione sarà Gabriele Salvatores, protagonista di un’intera giornata dedicata al suo atteso nuovo film Il ragazzo invisibile, in uscita l’11 dicembre per 01 Distribution. Oltre a un incontro con il regista, che presenterà per la prima volta al pubblico di Lucca Comics & Games una serie di immagini del film, l’evento prevede anche la presenza di Federico De Robertis (autore della colonna sonora) e dei tre vincitori del concorso Una canzone per… Il ragazzo invisibile, che si esibiranno live sul palco del Cinema Astra. L’intreccio tra fumetto e cinema che caratterizza da anniLucca Comics & Games è anche la perfetta cornice per la presentazione in anteprima del primo albo de Il ragazzo invisibile, il fumetto edito da Panini Comics che espande l’universo del film di Salvatores.

Ma sono tante le novità del mondo del cinema e delle serie tv che animeranno il capoluogo toscano, tra cui l’anteprima de I cavalieri dello zodiaco – La leggenda del grande tempio, in sala il prossimo gennaio per Lucky Red, che, dopo il successo di Capitan Harlock, porta così al cinema un altro grande classico d’animazione.

Saranno a Lucca per presentare il film il regista Keiichi Sato, il produttore Yosuke Asama e il compositore Yoshihiro Ike. Per il pubblico più giovane sarà presentato Il mio amico Nanuk di Brando Quilici e Roger Spottiswoode (uscito ieri, 13 novembre, per Medusa Film): per l’occasione in piazza San Michele sarà possibile ammirare un igloo di ghiaccio e incontrare il regista Brando Quilici che racconterà la straordinaria esperienza di girare nell’Artico con un orso.

Inoltre QMI porterà al Lucca Comics & Games 2014, e successivamente distribuirà nelle sale italiane, Cowboy Bebop – il film, spin-off dell’omonima serie TV anime giapponese, che ha dato vita anche a due manga, entrambi pubblicati sulla rivista giapponese “Asuka Fantasy DX”.

Sempre a Lucca Movie AXN SCI-FI, il canale satellitare di Sony Pictures Televisiondedicato alla fantascienza e al fantasy, presenterà in anteprima assoluta la première della terza stagione di Continuum. Ospite d’eccezione dell’evento sarà Victor Webster, tra i protagonisti della serie tv.

Per Rai4 al centro dell’attenzione sarà la serie culto Doctor Who, con l’anteprima del primo episodio dell’ottava stagione e con la proiezione in prima visione assoluta di An adventure in space and time, docudrama che ripercorre la produzione della prima serie del 1963 e che verrà trasmesso su Rai4 a Natale. Il canale proporrà inoltre la proiezione in anteprima di Orfani, nuova serie d’animazione in motion-comic tratta dall’omonima serie a fumetti di Sergio Bonelli Editore, in onda su Rai4 dal 6 dicembre.

Stefano Giuntini per loschermo

Ott 3, 2014 - Senza categoria    No Comments

Campi Bisenzio (FI): Gabriele Picco

paintings” sono ispirati al romanzo di Italo Svevo, ma qui il protagonista vuole smettere di dipingere (anziche’ fumare).

 

Dopo la recente partecipazione a Liste durante L’Art Fair Basel con la Galleria Francesca Minini e una lunga e feconda permanenza a New York City, che gli ha permesso nel 2010 la stesura del romanzo lì ambientato “Cosa ti cade dagli occhi” per la Mondadori – opera arricchita da una narrazione composta anche da numerosi disegni, teneri ed ironici- Gabriele Picco appena rientrato in Italia propone negli spazi della sede del brand Patrizia Pepe due serie di nuovi lavori : i dipinti “Moka” e i dipinti “Zeno Cosini”.

I Moka paintings sono realizzati con una particolare tecnica di dripping ottenuta usando comuni macchinette per il caffè riempite di pigmenti colorati e fatte funzionare con fornelli da campeggio direttamente sulla tela bianca; ancora lacrime sono quelle deiezioni cromatiche, che sgorgano, spruzzano, tra il reale e il surreale, non dagli occhi – come nel romanzo – ma like in the Wonderland, dalle moka.

Si può parlare dunque di action painting domestico, in cui all’impetuosità espressiva di un Pollock, è contrapposta un’azione che non dipende dall’autore, il quale non può fare altro che attendere che il dipinto si faccia da sé.

Gli “Zeno Cosini paintings”, invece, sono ispirati al famoso personaggio della Coscienza di Zeno. Picco ha immaginato che il protagonista fosse un pittore che vuole smettere di dipingere (anzichè fumare) e come il personaggio scrive U.Q. (ultimo quadro) su quello che lui ritiene essere l’ultimo dipinto che realizzerà. In realtà, proprio come Zeno Cosini, non riesce a togliersi il vizio. Si tratta implicitamente di una riflessione sul fare pittura oggi, sull’idea di come può un artista dipingere la sua ultima opera.

Patrizia Pepe
via Gobetti, 7/9 Campi Bisenzio
lun-ven 9-12/14-18 o su appuntamento
ingresso libero

 undo

Pagine:«1234567...90»