Browsing "sport"
Giu 18, 2014 - sport    No Comments

Scarperia (FI): Triathlon Medio al Lago Bilancino

Torna  anche nel 2014 il campionato italiano di triathlon medio nel Mugello e raddoppia con l’organizzazione anche di una gara Sprint. La manifestazione sportiva, organizzata da TRIevolution Sport Eventi e patrocinata dalla Provincia di Firenze, è in programma sabato 21 e domenica 22 giugno sulle sponde del lago di Bilancino a Barberino di Mugello.

Questa terza edizione vedrà disputare i campionati italiani assoluti e a squadre di triathlon lunga distanza (1.9 km nuoto – 84 km ciclismo – 21 km corsa) e, per la prima volta a Barberino di Mugello, anche una competizione di triathlon Sprint (750 metri nuoto – 21 km ciclismo – 5,25 km corsa) aperta a tutti.

Quasi 800 i partecipanti nelle due gare, inoltre quest’anno il triathlon IRONLAKE MUGELLO è inserito nel programma del Bilancino Sport Festival: un’intensa due giorni di sport, musica e divertimento lungo le sponde del lago.

In programma, per sportivi e curiosi, ci sono infatti molte iniziative diverse. Si parte sabato 21 giugno dal 9° raduno nazionale Aquilonisti con esibizioni e costruzione di aquiloni per grandi e piccini e si continua poi con Beach Volley, Equitazione, Zumba fitness, Arti marziali, Sbandieratori, Expo village con stand sportivi e non, e per tutti i due giorni il Summer Spritz Party per celebrare il Solstizio d’estate.

La manifestazione è organizzata da TRIevolution di Michele Parpajola e Alessandro Boretti in collaborazione con il Comune di Barberino e la PRO loco di Barberino (info su www.prolocobarberino.net).

 

Sabato 21 giugno dalle ore 19 presso la Villa delle Maschere ci sarà la presentazione della gara e la consegna dei premi a coloro che hanno gareggiato ad Ironlake Mugello per ben due volte e si sono iscritti anche quest’anno.

Gli iscritti

Per quanto riguarda il campionato italiano di domenica, tra le migliori iscritte figura la lunghista nazionale Martina Dogana (Forhans Team), che lo scorso anno si aggiudicò a Barberino il 2° posto e quest’anno ha già ottenuto il 2° posto al mezzo ironman di Pescara e a Cannes. Sarà presente alla gara anche la pluri medagliata ungherese Erika Csomor vincitrice dell’ironman Austria e Messico nel 2013. Tra le altre donne in gara, la poliziotta Margie Santimaria che l’anno passato raggiunse a Barberino il 3° posto e Marta Gaiardelli (Fiamme Azzurre).

Tra gli uomini il migliore iscritto è Massimo Cigana (Liger Keyline) detentore del titolo 2013. Accanto a lui ci sarà anche il detentore del titolo 2012, Alberto Casadei (Polizia di Stato). Presenti poi Danilo Brustolon (Polizia di Stato), 4° l’anno passato a Barberino. Da segnalare anche l’esordio nelle gare lunghe del Carabiniere nazionale Giulio Molinari e del poliziotto Alberto Alessandroni. Outsider sarà il pescarese Jonathan Ciavattella (GS Esercito) in cerca di riscatto dopo un infortunio che lo ha tenuto fuori dalle gare.

Per il titolo a squadre i team più accreditati sono per il maschile Polizia di Stato, Forhans Team e Peperoncino triathlon, mentre per il femminile sicuramente Forhans Team.

Partenza

La partenza della gara avverrà alle 10 nella zona dell’Andolaccio da dove gli atleti in tre batterie copriranno i quasi 2 km di percorso a nuoto nelle acque del lago di Bilancino, uscendo poi vicini al ponte del fiume Stura. Giunti in zona cambio gli atleti inforcheranno le loro bici e compiranno 4 giri di un tracciato di poco più di 20 km tra Barberino, Montecarelli, le Maschere per giungere di nuovo al lago. Terminata la loro prova di ciclismo e lasciate le proprie biciclette, gli atleti partiranno per l’ultima prova di corsa di 21 km di un tracciato all’interno del parco adiacente al lago. L’arrivo dei primi avverrà intorno alle ore 14,00.

Il tracciato di ciclismo sarà interamente chiuso al traffico veicolare fino alle ore 14.30 pertanto è prevista una viabilità alternativa per gli automobilisti che vorranno recarsi in direzione da e per Borgo San Lorenzo.

La manifestazione come concordato con la Federazione Italiana di triathlon avrà copertura televisiva a cura di RAI SPORT 1 e 2.

Giu 3, 2014 - sport    No Comments

Capannori (LU): La Gran Fondo Mario Cipollini

Sono stati poco meno di 600 i corridori che questa mattina si sono ritrovati in piazza Aldo Moro a Capannori per prendere il via alla quarta Gran Fondo Mario Cipollini.
La corsa che si è sviluppata su due percorsi, la Medio Fondo da 114 kilometri e la gara principale da 143 kilometri vedeva partire col pettorale numero uno il grande Re Leone, ex iridato, nativo di Massa Macinaia, che nonostante i suoi 47 ha messo in mostra un fisico davvero invidiabile.
Tanti i personaggi che hanno scelto di prendere parte all’evento, dal compagno di mille battaglie, Luca Scinto, a Raimondas Rumsas, terzo al Tour de France del 2002, ai pro, Oscar Gatto e Uri Martins.
Tra le 25 donne al via, la presenza eccellente di Fabiana Luperini.
A dare lo start alle 8.30, il neo sindaco di Capannori, Luca Menesini che ha lasciato, più avanti nella mattinata, la platea delle premiazioni all’assessore allo sport, Serena Frediani.
Sull’impegnativo percorso predisposto per l’edizione 2014 della Gran Fondo, 5 asperità, Quiesa, Pitoro, Matraia, Montecarlo e Serra, si sono dati battaglia molti dei favoriti al via.
Nella Medio Fondo, i corridori hanno svoltato prima della salita del Monte Serra, col lucchese, Roberto Benedetti, pettorale numero 7 che ha approfittato dell’indecisione di un gruppetto ristretto di circa 10 unità, per allungare sino al traguardo, tagliato a braccia alzate.
A 37″ dal vincitore, Marco Madrigali ha preceduto Mirko Cocchi.
Nella gara principale, arrivo in volata per 6 corridori, di cui solo 4 competevano per la vittoria finale, in quanto la categoria dei ciclo turisti, cui fanno parte anche i professionisti, non concorre al successo.
A regolare il gruppo è stato Tommaso Elettrico che ha preceduto nell’ordine Federico Cerri, uno dei candidati più accreditati per la vittoria e l’outsider, Alessio Gori.
Un arrivo definito solo al fotofinish con Cerri beffato di pochissimi centimetri, che tagliava il traguardo a braccia alzate, per lui, come per tutti gli altri ci sarà la possibilità di rifarsi solo tra un anno, per la quinta edizione della Gran Fondo Mario Cipollini.

Apr 2, 2014 - sport    No Comments

Carrara: Vela, Campionato di primavera J24

Con una doppietta di vittorie nelle prime due prove del Campionato di Primavera J24, Ita 212 Jamaica armato e timonato dal carrarino Pietro Diamanti (CNMC) guida la classifica provvisoria della manifestazione perfettamente organizzata dal Club Nautico Marina di Carrara sotto l’egida della Federazione Italiana Vela. In seconda posizione il compagno di circolo Riccardo Pacini e la sua Ita 481 Coccoè (6 punti, 3,3 i parziali) che anticipa di un punto Ita 262 Giuseppe Verdi armato da Antonio Valenti (CNMC, 7 punti, 2,5).

“Quest’anno il Club Nautico di Marina di Carrara ci ha proposto una nuova formula per le Regate di Primavera J24.” ha spiegato il Capo Flotta carrarino Diamanti “Contenere la manifestazione in due fine settimana è un’idea per rendere il calendario più snello e permettere anche la partecipazione di equipaggi provenienti da altre Zone.”

A parlare del primo week end di regate è Corrado Santilli, prodiere di Coccoè’:“Bell’inizio del Campionato Primaverile del Golfo dei Poeti nelle acque di Marina di Carrara, con barche da quattro circoli diversi, inclusi i triestini di Ita 371 Joc dell’armatore-timoniere Fabio Apollonio. Le regate del sabato sono state caratterizzate da vento leggero di scirocco che si è stabilizzato solo dopo un’ora dal segnale di partenza originario, consentendo quindi solo due prove. La prima è stata segnata da diverse barche in BDF dopo che il Comitato aveva dovuto rinviare due volte la partenza per evidenti salti di vento. La regata è stata vinta da Ita 212 Jamaica che, partito subito al comando, ha mantenuto agevolmente la prima posizione per tutta la regata. A seguire Ita 262 Giuseppe Verdi timonato dal giovane Giacomo Del Nero e Ita 481 Coccoè armato da Pacini, tutti rappresentanti del Club Nautico di Marina di Carrara. Stesso epilogo per la seconda regata, ancora dominata da Jamaica ma con i triestini di Joc che hanno chiuso al secondo posto. Bella rimonta di Coccoè che è riuscito a strappare un altro terzo posto. La giornata seguente è stata purtroppo rovinata da condizioni meteo marine proibitive che, dopo un lungo rinvio, hanno costretto il Comitato a procedere alla cancellazione delle regate.

Dopo il primo weekend, quindi, la classifica provvisoria vede Ita 212 Jamaica al comando seguita da Ita 481 Coccoè, Ita 262 Giuseppe Verdi, Ita 252 Euterpe (SVMM) affidata a Carmine Vetrugno, Ita 371 Joc, Ita 92 The son of rabbit di Giuseppe Diamanti, Ita 202 Tally Ho di Luca Macchiarini, Ita 417 Possente (SVMM) affidata a Francesco Rominto e Ita 245 Speedy Gonzales di Stefano Aliani. Ma il Campionato è ancora tutto aperto. Arrivederci al secondo ed ultimo weekend, il 5 e 6 di aprile. Per ulteriori informazioni consultare il sito:http://www.clubnauticomarinadicarrara.it

La stagione 2014 della Classe Italiana J24 è  affiancata dal prestigioso marchio automobilistico Land Rover che, da sempre espressione del “ben vivere il tempo libero” con eleganza e stile, si è legato alle attività del monotipo più diffuso a livello mondiale e alla ClasseJ24 Italiana, entrando nel fantastico mondo di vela e di libertà. Una grande soddisfazione per tutti gli appassionati di questa attiva Classe che vedono premiato l’impegno e la serietà di una Associazione in costante crescita. J24 è un Monotipo con una vasta distribuzione in tutto il mondo: in Italia è la flotta più numerosa fra i Monotipi grazie anche ai suoi contenuti costi di acquisto e di gestione.

 

Pagine:«123456789»